16 C
Campobasso
martedì, Maggio 28, 2024

Isernia, donna deceduta al Veneziale: Asrem avvia indagine interna

Senza categoriaIsernia, donna deceduta al Veneziale: Asrem avvia indagine interna

E’ entrata in ospedale lamentando forti dolori addominali. Ma dal Veneziale di Isernia non è uscita viva. E’ morta dopo l’asportazione della colecisti, eseguita in laparoscopia dall’equipe dell’ospedale di via Sant’Ippolito la donna di 53 anni di Colli al Voturno che era stata ricoverata il 5 marzo scorso.
L’intervento, eseguito il 13 marzo, sembrava riuscito. Ma durante i giorni successivi le condizioni della donna sono rapidamente peggiorate, tanto da richiedere una seconda operazione, dalla quale però la paziente non si è più ripresa ed è deceduta.
I famigliari della donna, assistiti dai legali Immacolata Petrarca e Rosina Ricci, hanno presentato una denuncia ai Carabinieri, chiedendo di conoscere la verità di quanto accaduto.
La salma della donna è stata sequestrata, intanto l’Azienda sanitaria locale ha manifestato la propria vicinanza alla famiglia per l’improvviso dolore sopraggiunto, e la stessa Asrem ha reso noto di di aver tempestivamente attivato le procedure interne di approfondimento della vicenda e di verifica dei relativi profili clinico assistenziali che vedono coinvolte la Direzione medica del Veneziale presidio, il Coordinamento di Medicina Legale, il Risk Management e gli Affari legali.
L’attività di indagini interna, sottolineano da Via Petrella, condotta nell’ottica di fare piena luce sull’accaduto a garanzia della qualità e delle cure erogate.
La Procura dovrà decidere nelle prossime ore se disporre l’autopsia.

Ultime Notizie