12.7 C
Campobasso
sabato, Aprile 13, 2024

Secondo Sottosegretario, slitta la decisione del Consiglio regionale

AperturaSecondo Sottosegretario, slitta la decisione del Consiglio regionale

Modifiche allo statuto regionale, il Consiglio si ferma e decide di rinviare alla prossima settimana la discussione sulla proposta di legge Roberti che, andando a modificare la carta fondamentale del Molise, introduce nel quadro istituzionale la figura del secondo sottosegretario e conferisce un ruolo ufficiale ai consiglieri delegati che, finora, pur esistendo di fatto non erano mai stati istituzionalizzati.

Sono stati proprio questi due elementi a scatenare l’ira delle opposizioni che hanno parlato – è stato Roberto Gravina a farlo – di una modifica statutaria “politicamente deleteria e che servirà solo a dare all’antipolitica ulteriori motivi per rafforzarsi”. Diverso il parere della maggioranza che invece ritiene utile la modifica soprattutto per velocizzare i lavori di Giunta e Consiglio. In particolare, su questo ultimo versante, la figura dei consiglieri delegati per materia sarà utile a rappresentare la regione in molti ambiti istituzionali, come ad esempio le commissioni all’interno della Conferenza delle regioni. Davanti alla fermezza della maggioranza le opposizioni hanno chiesto e otenuto il rinvio della seduta al fine di presentare una serie di emendamenti.

Posizioni quindi lontane sullo Statuto. Di segno diverso l’atteggiamento su Agnone Capitale italiana della Cultura 2026, prospettiva sulla quale si è registrata una sola voce e una unanimità di intenti e di voti. Approvata all’unanimità una mozione che conferisce al presidente Roberti ampio mandato al fine di sostenere la candidatura in ogni sede e ambito istituzionale. La decisione, in competizione con 10 città, ci sarà il prossimo 4 marzo a Roma.

Ultime Notizie