12.7 C
Campobasso
sabato, Aprile 13, 2024

Basket, la Molisana Magnolia, altro materiale su cui lavorare in prospettiva dal test di Roma

SportBasket, la Molisana Magnolia, altro materiale su cui lavorare in prospettiva dal test di Roma

OXYGEN BASKET GROUP ROMA 70

LA MOLISANA MAGNOLIA CAMPOBASSO 54

(19-12, 34-22; 54-40)

ROMA: Romeo 15, Dongue 14, Cupido 2, Natali, Bongiorno G. 2, Scarsi 2, Czukor 15, Gilli, Šventoraitė 10, Kalu 10. All.: Di Meglio.

CAMPOBASSO: Morrison 10, Dedić 8, Kacerik 2, Trimboli 5, Quiñonez 11, Narvičiūtė 2, Mištinová, Kunaiyi 12, Giacchetti 2, Šrot 2, Del Sole. All.: Sabatelli.

ARBITRI: Valeriano (Roma), D’Amato (Roma) e Lupelli (Latina).

Un successo a testa. Dopo l’exploit di martedì nel primo scrimmage disputato all’Arena, La Molisana Magnolia Campobasso finisce per cedere di sedici a Roma nel ritorno del duplice test amichevole con le capitoline. Con le proprie giovani reduci dalle fatiche del sabato in serie B a Salerno, Dedić di rientro da alcuni malanni stagionali e la stessa Mištinová non al top, le rossoblù battagliano con le proprie avversarie che scavano il divario nel secondo quarto, mandando tutto iil primo quintetto in doppia cifra, mentre sul versante rossoblù è la connection del black power Kunaiyi, Quiñonez e Morrison (33 punti in tre) a reggere sulle proprie spalle il maggior peso dell’attacco rossoblù.

ALTRO STEP L’amichevole, disputata nel complesso della Élite Roma, sede delle sedute di allenamento delle capitoline finisce con l’essere così un insieme  di dati importanti su cui lavorare in prospettiva per le rossoblù in vista del rush finale del torneo.

PAROLA DI COACH Per il trainer dei #fioridacciaio Mimmo Sabatelli, al termine, la sintesi del confronto in terra capitolina è quella di «un ulteriore passo avanti come ritmo partita. È  stata una sgambata con alcuni aspetti felici ed altri meno, intesi come errori in difesa ed in attacco. Siamo nel complesso in crescita e questo è un ottimo segnale in vista di una settimana di rilievo che ci porterà ad una partita per noi di non poco conto».

GEAS ALL’ORIZZONTE Del resto, marzo si aprirà – domenica 3 alle ore 18 – con la sfida valevole per la diciannovesima giornata della Techfind Serie A1 che opporrà i #fioridacciaio alla Geas Sesto San Giovanni che, al suo interno, ha una oriunda molisana come la playmaker con origini di Carovilli Gina Conti. Un incrocio di rilievo, a tutti gli effetti, soprattutto in prospettiva playoff con in ballo la quarta posizione.

Ultime Notizie