12.7 C
Campobasso
sabato, Aprile 13, 2024

Decreto Molise, che fine ha fatto? Il Movimento Cinque Stelle deposita interrogazione parlamentare

AperturaDecreto Molise, che fine ha fatto? Il Movimento Cinque Stelle deposita interrogazione parlamentare

Il decreto Molise approda sul tavolo dei ministri della Salute, Schillaci e dell’Economia e Finanze, Giorgetti grazie all’interrogazione parlamentare depositata dalla senatrice del Movimento Cinque Stelle, Elisa Pirro. Una iniziativa partita dal Molise , dal consigliere regionale dello stesso movimento, Roberto Gravina che in sostanza chiede di sapere se i ministri competenti intendano intervenire con iniziative, anche di carattere normativo, per salvaguardare la salute dei cittadini e quali risorse intendano utilizzare, vista l’assenza di specifici stanziamenti nella legge di bilancio, per il 2024, a tutela della sanità pubblica molisana. Gravina parla di atteggiamento ondivago da parte degli esponenti molisani del centrodestra, sia a livello regionale che parlamentare, ripercorrendo le tappe della vicenda che vedeva in primo piano l’adozione di un provvedimento straordinario che consentisse di superare il commissariamento della sanità regionale, abbattendo il debito accumulato dalla Regione, puntando su una sanità pubblica si qualità. “Ma oggi – ha dichiarato Gravina – per la prima volta dopo le elezioni politiche e la campagna elettorale, a distanza di quasi diciotto mesi, il centrodestra, ammette le difficoltà di adottare un provvedimento si questo tipo perché il debito molisano, molto ingente, non potrà essere azzerato e “si procederà alla sua riduzione, in modo consistente. Annullare il debito è praticamente impossibile”, queste le parole di alcuni esponenti politici. Appare, quindi oramai chiaro a tutti i molisani come il “decreto Molise” sia stato un feticcio elettorale che si è cercato poi di confondere con altri interventi e prestiti che il Governo ha concesso alla Regione per permetterle di chiudere il bilancio regionale – ha concluso Gravina – E’ necessario che si evitino altre strumentalizzazioni su un tema troppo importante per il futuro della nostra regione e, soprattutto, che si dica ai molisani come davvero stanno le cose»

Ultime Notizie