23.6 C
Campobasso
sabato, Aprile 13, 2024

Nomina del vescovo di Trivento Palumbo al Dicastero delle Cause dei santi, gli auguri del sindaco Corallo a nome dell’amministrazione comunale e della cittadinanza

AttualitàNomina del vescovo di Trivento Palumbo al Dicastero delle Cause dei santi, gli auguri del sindaco Corallo a nome dell’amministrazione comunale e della cittadinanza

Nomina del vescovo di Trivento Palumbo al Dicastero delle Cause dei santi, gli auguri del sindaco Corallo a nome dell’amministrazione comunale e della cittadinanza. Come annunciato, in esclusiva, ai lettori de “Il Giornale del Molise” poche ore fa, il vescovo di Trivento Claudio Palumbo è stato nominato da Papa Francesco membro del Dicastero delle Cause dei santi. L’importante nomina ha trovato l’apprezzamento di molti e il sindaco di Trivento, Pasquale Corallo, ha voluto esprimere il suo augurio al capo della chiesa trignina, “a nome mio, dell’Amministrazione comunale e dell’intera cittadinanza di Trivento, con sincero apprezzamento auguro al nostro vescovo Claudio un proficuo lavoro, materiale e spirituale. Una nomina che esalta le doti di Sua Eccellenza, profondo conoscitore della storia della Chiesa, abilissimo evangelizzatore, ispirato da una vigorosa fede. Per noi triventini e cittadini della diocesi è motivo di orgoglio e forte emozione”. Monsignor Claudio Palumbo è nato a Venafro (Is) il 30 gennaio 1965 – si riporta sul sito della diocesi di Trivento – ed è stato ivi battezzato il 5 febbraio dello stesso anno. Dopo aver compiuto gli studi medi, ginnasiali e liceali nelle scuole statali come alunno interno del seminario minore diocesano di Isernia, ha frequentato il sessennio filosofico-teologico nel Pontificio Seminario regionale di Chieti, conseguendo il Baccellierato in Sacra Teologia (1990). Ha quindi proseguito gli studi di specializzazione a Roma, nella Facoltà di Storia della Chiesa della Pontificia Università Gregoriana, dove ha conseguito rispettivamente la Licenza (1994) ed il Dottorato in Storia della Chiesa (2006). È stato ordinato presbitero il 15 agosto 1990 dall’Arcivescovo Ettore Di Filippo ed il 4 novembre successivo ha iniziato il suo ministero pastorale come parroco nella Chiesa di San Giovanni Bosco a Roccapipirozzi di Sesto Campano, incarico mantenuto fino al marzo 2011, quando il vescovo Salvatore Visco lo chiamava a svolgere analogo ministero nella parrocchia di San Pietro Apostolo nella Cattedrale di Isernia, nella quale è stato canonico teologo e primicerio del Capitolo Cattedrale Pentro. Prelato d’Onore di Sua Santità dal giugno 2007. Oltre a questi incarichi pastorali, nella sua Diocesi ha svolto anche i servizi di archivista-bibliotecario (1987-2017); direttore dell’Ufficio per le Comunicazioni Sociali (1991-2006); direttore dell’Ufficio Beni Culturali (2006-2017); direttore della Scuola di formazione teologica per laici (2006-2017); Vicario Generale e Moderatore di Curia (2009-2017). Nell’ambito della Regione Ecclesiastica Abruzzese-Molisana ha svolto i seguenti servizi: Vice Rettore del Pontificio Seminario Regionale di Chieti (1993-1998); Professore di Storia della Chiesa nell’Istituto Teologico Abruzzese-Molisano di Chieti (1994-2017); Bibliotecario del medesimo Istituto (1998-2013); Professore di Storia della Chiesa negli Istituti di Scienze Religiose di Sulmona, Chieti, Pescara, L’Aquila e Campobasso. Professore di Storia della Chiesa antica e medievale nell’ Istituto Teologico-Filosofico Interprovinciale dei Frati Cappuccini di Campobasso (2013-2017). Molteplici le sue pubblicazioni a carattere storico-teologico-canonistico, sparse in singole monografie, volumi miscellanei, riviste, voci di dizionari, con particolare predilezione per argomenti di Storia della Chiesa locale abruzzese-molisana nonché per la figura e l’opera di San Pietro del Morrone/Celestino V e di San Giovanni da Capestrano. Il Santo Padre Francesco lo ha nominato Vescovo di Trivento il 5 giugno 2017. Segretario della Conferenza Episcopale Abruzzese Molisana. Vescovo delegato per la Dottrina della fede, l’annuncio e la catechesi. Vescovo delegato per le Comunicazioni sociali. Commissario per gli studi in seno alla Commissione Episcopale per il Seminario Regionale.

 

Ultime Notizie