9.6 C
Campobasso
mercoledì, Aprile 17, 2024

Calcio a 5, A2 elitè, Cln Cus Molise, domani la trasferta sul campo dell’Itria. Petrillo: “Non dobbiamo fermarci”  

SportCalcio a 5, A2 elitè, Cln Cus Molise, domani la trasferta sul campo dell’Itria. Petrillo: “Non dobbiamo fermarci”  

Il Circolo La Nebbia Cus Molise vuole dare continuità ai risultati e alle prestazioni che hanno caratterizzato i primi due mesi del 2024. La squadra di Sanginario ha ottenuto due successi nelle ultime due uscite e domani andrà a far visita all’Itria (inizio fissato alle ore 16) per un match insidioso che potrebbe però regalare altre soddisfazioni ad un collettivo che sta costruendo la salvezza passo dopo passo. All’appello mancherà capitan Di Stefano squalificato ma sarà regolarmente a disposizione Di Lisio. A presentare la sfida è Daniel Petrillo che sabato scorso contro il Regalbuto ha realizzato il primo gol in rossoblù.

Siete reduci da due affermazioni consecutive che hanno rilanciato le vostre quotazioni in chiave salvezza. Domani che gara ti aspetti contro l’Itria? “Sicuramente sarà una gara molto difficile ma ci stiamo preparando al meglio vogliamo dare continuità a tutto il lavoro svolto fino ad ora”.

Contro il Regalbuto è arrivata una grande vittoria, frutto di un’ottima prestazione corale. Sei d’accordo? “E’ stata una grande vittoria ma soprattutto un’affermazione di squadra. Ognuno di noi ha dato il 100% e il nostro obbiettivo era quello di portare i tre punti a casa. Per fortuna ci siamo riusciti e siamo felici”.

Nel 2024 qualcosa sembra essere cambiato, è stata trovata una certa continuità di rendimento. La strada verso la salvezza è quella giusta. “La strada è quella giusta ma non ci dobbiamo fermare. Bisogna continuare a lavorare perché ogni partita che affronteremo fino alla fine del campionato sarà sempre come una finale”.

Dal punto di vista personale puoi ritenerti soddisfatto, per il gol e per quanto hai dato fino ad ora. E’ così? “Cerco di dare sempre il meglio ed impegnarmi al massimo. Sono a disposizione del mister e dei compagni. Sarò sempre pronto a dare il 100% per il bene della squadra. Ovviamente sono contento per il primo gol con il Cus ma la cosa più importante è sempre il risultato di squadra”.

 Hai avuto modo di testare con mano il valore del campionato. Che idea ti sei fatto? “Come detto già dall’inizio conoscevo abbastanza bene il campionato. Sarà sicuramente una bella sfida fino alla fine. Sono sicuro che questa squadra si salverà”.

Ultime Notizie