La squadra di Kickboxing del Cus Molise è stata impegnata ad Anagni, nella seconda fase del campionato regionale. In testa alla spedizione il maestro Marco Astorri affiancato dal coach Mattia Amatuzio. La gara laziale ha messo in palio la qualificazione per i campionati assoluti per le cinture Blu-Marroni-Nere (BMN). In gara per il team universitario Olexsander Pukas e Manuel Papa, mentre nelle Giallo-Arancio-Verdi (GAV) con i guantoni nel borsone ci sono Vincenzo Lombardi, Desire Di Iorio, Sara Scinocca e Matteo Patullo. Impresa di rilievo da parte di Papa: il ragazzo parte dalle semifinali, utilizza subito la strategia prefissata con il coach, il match parte in discesa, alcuni errori fanno presumere un recupero che non arriva mai da parte dell’avversario. Arriva così una vittoria di carattere che vale la finale. Nell’ultimo atto il cussino si ripete con una buona partenza, non commette errori e conquista un importantissimo successo insieme alla qualificazione per gli italiani Pukas impegnato in doppia disciplina vive due volte la stessa storia: in entrambe vince di misura le semifinali e in entrambe le finali incontra Cristian Carassidi, titolare della nazionale. Superiorità inconfutabile per il romano, con l’atleta del Cus Molise che può solo riflettere sugli errori e rielaborare strategie vincenti per il futuro. Il posto in nazionale è di Carassidi e sarà difficile toglierlo, Pukas porta a casa due ottimi secondi posti con tanto di qualificazione ai campionati italiani sia nella light contact che nella kick light.

Nelle GAV è Sara Scinocca la prima a salire sul tatami, dove a distanza di una settimana   ritrova Alice Bovarelli. La cussina ripete l’ottima prestazione, porta calci che abbattono la guardia avversaria e valgono l’ennesimo primo posto. A seguire Matteo Patullo, doppia disciplina per lui, nel Light Contact abbatte psicologicamente come solito fare l’avversario, segue i consigli del coach e si mette al collo la medaglia d’oro. Nella Kick Light dopo una semifinale vinta senza sudare, trova un duro avversario, incontro tirato, l’adrenalina è alta, non trova soluzioni accettabili per staccare l’avversario, alla fine della seconda ripresa commette una scorrettezza che penalizza l’esito finale dell’incontro. Arrivano due medaglie per lui, oro e argento. Giornata no per Lombardi e Di Iorio: entrambi combattono bene, fanno il massimo, ma gli avversari sono più preparati di loro, bravi comunque. È stata una trasferta bagnata ma fortunata per il Cus Molise. Un ringraziamento per la costanza presenza al maestro Patullo e alla tirocinante Annamaria Carpinelli, oltre che a tutti i genitori che insieme ai maestri soffrono per i combattimenti persi e gioiscono per le vittorie conquistate.

 

Potrebbe interessanti anche:

Calcio, Serie D, Campobasso attivo sul fronte societario. Tre assenti per Pergolizzi. Vastogirardi in campo domani

Pergolizzi dovrà fare a meno degli squalificati Maldonado e Crysovergis, quest’ultim…