Realizzazione del nuovo asilo nido comunale, i dubbi del gruppo di opposizione “Futuro Trivento”. “In questi giorni abbiamo assistito – scrive il capogruppo Luigi Pavone – e probabilmente assisteremo ancora per un po’, alla campagna di pubblicizzazione da parte dell’Amministrazione comunale della costruzione di un asilo nido comunale presso il centro polifunzionale comunale. Un successo ed una scelta azzeccata, a quanto pare, secondo l’Amministrazione, ma siamo davvero sicuri che si tratti di una scelta azzeccata? Era proprio necessario costruire un asilo nido quando nel 2021 ci sono state solo 14 nascite ed abbiamo perso ben 62 residenti? Era proprio necessario visto che già ci sono realtà sul territorio che erogano questo servizio anche in modo egregio? Era proprio necessario dotare l’ente di una nuova struttura, quando, invece, proprio l’anno scorso si decideva di lasciarne vuote due al centro storico e accorpare la scuola primaria e quella secondaria in unico plesso con tutti i disagi derivanti da questa scelta? Quanto costerà mantenere questa ulteriore struttura visto che, almeno per cinque anni, si dovrà mantenere questa destinazione d’uso? Chi gestirà l’asilo nido? Chi pagherà le utenze e la manutenzione? L’Amministrazione è al corrente delle spese che sostengono i comuni che gestiscono un asilo nido? Certamente dal punto di vista elettorale paga dire che si sono presi dei fondi, ma la politica, quella seria, prende le decisioni sulla base del beneficio che i cittadini ne traggono e non dal consenso elettorale che queste scelte potrebbero portare ai decisori. Ci auguriamo di sbagliare, ovviamente – chiude Pavone – per il bene della collettività, ma certamente i dubbi restano”.

 

Potrebbe interessanti anche:

Comunali Termoli, l’avvocato Giuseppe “Joe” Mileti candidato sindaco per la coalizione progressista

La coalizione progressista di Termoli, formata da Partito Democratico, MoVimento 5 Stelle,…