Il centro provinciale per l’istruzione degli adulti di Isernia, in occasione del Safer Internet Day, ha accolto l’invito di Mondorec che ha proposto la visione in streaming gratuito del lungometraggio ‘Tra le stelle e il mare – Ritorno a Pietrarubbia’.

Questo ha favorito momenti di confronto e l’approfondimento della tematica attraverso il ricordo di chi non ce l’ha fatta a tollerare il peso delle violenze e delle prevaricazioni e si è tolto la vita.

Sono stati, quindi, appesi alle finestre pezzi di stoffa, rigorosamente blu, per incoraggiare le vittime a denunciare per uscire dall’incubo ed è stato colorato di blu il corridoio della scuola con tanti palloncini. Molto toccante il video di una studentessa, mamma di due bambine, che ha voluto rivolgersi agli adolescenti chiedendo loro di non aver timore di confidarsi e raccontare le violenze fisiche e psicologiche che li attanagliano.

Il lavoro proseguirà nei prossimi giorni con la stesura di regole fondamentali per la sicurezza nel web, che saranno riportate anche nelle lingue dei vari corsisti per essere più facilmente divulgate tra i ragazzi provenienti da altri Paesi.

Soddisfazione per la riuscita dell’evento e per l’impegno e la partecipazione degli studenti è stata espressa dal Dirigente scolastico Antonio Ziveri e dalla docente referente Ornella Garreffa, la quale ha voluto ringraziare anche i colleghi per la collaborazione.

Potrebbe interessanti anche:

Comunali Termoli, l’avvocato Giuseppe “Joe” Mileti candidato sindaco per la coalizione progressista

La coalizione progressista di Termoli, formata da Partito Democratico, MoVimento 5 Stelle,…