17.1 C
Campobasso
sabato, Aprile 13, 2024

Regione, l’annuncio di Roberti: nuovo contratto con Trenitalia, il servizio migliorerà

AperturaRegione, l'annuncio di Roberti: nuovo contratto con Trenitalia, il servizio migliorerà

La situazione finanziaria che la Giunta Roberti si è trovata di fronte, all’atto del suo insediamento era a dir poco disastrosa: mezzo miliardo di debiti e non solo legati alla sanità ma anche per una cattiva gestione delle risorse. Va giù duro il presidente della Regione,r in apertura della conferenza stampa di fine anno, attorniato dagli assessori Di Lucente, Marone, Iorio, Cefaratti e il sottosegretario Niro. Un presidente in piena forma, che è stato sempre operativo, anche subito dopo il ricovero in ospedale. Il governo regionale intende portare avanti una operazione verità e trasparenza. “Basta nascondere lo sporco sotto il tappeto – ha detto Roberti – E’ arrivato il momento di svelare tutte le nefandezze di una gestione allegra della Regione”. Il punto centrale della conferenza stampa, tuttavia, è stato il trasporto ferroviario, con la firma del nuovo contratto di servizio con Trenitalia nei confronti della quale la Regione ha maturato un debito di oltre 50 milioni di euro. Somma nella quale è inserita anche la tratta della metropolitana leggera mai entrata in funzione. Le novità in arrivo, già dal prossimo anno, sono tante, tutte volte a migliorare il servizio. Intanto c’è un consistente risparmio sul nuovo contratto di servizio, e poi l’annuncio, da parte dell’assessore Di Lucente, dell’elettrificazione che sarà completata, fino alla stazione di Isernia entro la fine di gennaio. Entro giugno 2025 anche dalla stazione di Campobasso partiranno o treni elettrici. La Regione ne ha acquistati 10, i primi quattro entreranno in funzione entro il 2025, il resto entro l’anno successivo. L’assessore Cefaratti ha sottolineato l’impegno della Giunta a mettere i conti in ordine, non solo risparmiando con il nuovo contratto di servizio con Trenitalia, ma chiudendo anche le vecchie partite per circa 31 milioni, somma già prevista in bilancio. Come è prevista la copertura finanziaria anche per altri debiti che saranno dunque saldati. Per l’assessore Iorio tutti i fondi europei a disposizione del Molise sono stati spesi, ora si apre la nuova programmazione, con nuovi importanti progetti, mentre l’assessore Marone e il sottosegretario Niro hanno espresso soddisfazione per il lavoro messo in campo ed i risultati fin qui raggiunti. Una situazione, hanno detto, che lascia ben sperare per l’anno che sta per aprirsi.

Ultime Notizie