9.3 C
Campobasso
venerdì, Marzo 1, 2024

Basket, A1, la Molisana Magnolia, voglia di tris nella gara casalinga contro Brescia

SportBasket, A1, la Molisana Magnolia, voglia di tris nella gara casalinga contro Brescia
Penultimo impegno interno dell’anno solare 2023 per La Molisana Magnolia Campobasso. Con la volontà di centrare il terzo exploit in successione (dopo quelli con Faenza tra le mura amiche e a Battipaglia), i #fioridacciaio sono pronti ad incrociare le loro ambizioni contro il Brixia Brescia, formazione di assoluto spessore al di là dei soli quattro punti (affermazione nell’Opening Day di Schio contro Faenza e, in esterna, nel derby a Milano) ottenuti in otto gare affrontate.

PERCORSO VIRTUOSO Aspetti ben chiari anche nelle riflessioni della vigilia del coach del team rossoblù Mimmo Sabatelli. «Senz’altro – argomenta – vogliamo chiudere il girone di andata nel miglior modo possibile. Puntiamo a portare a casa un’altra vittoria, cercando di concludere il 2023 all’insegna dei sorrisi, ma soprattutto ben disimpegnandoci sul parquet».

TRE GARE IN VENTI GIORNI Nello specifico, per completare la prima metà della stagione, le rossoblù, davanti a sé, avranno tre gare nell’arco di venti giorni, di cui due nello scenario dell’Arena. Dopo quella con Brescia, il 17 ci sarà la trasferta a San Martino di Lupari e, alla vigilia di San Silvestro, il confronto con Milano«Davanti a noi abbiamo un obiettivo davvero importante con cui chiudere il girone di andata, ma non sarà per nulla semplice – riconosce il coach delle campobassane – anche perché avremo tutte squadre determinate a dare il massimo sino alla fine. Con certezza, la trasferta di San Martino di Lupari rappresenterà lo spartiacque di questo periodo, ma più che guardare in prospettiva, dovremo guardare gara dopo gara».

DENTRO BRIXIA A partire, appunto, dalla sfida a Brescia, formazione con tante millennial in organico, ma che – rispetto alla passata stagione – ha aumentato il tasso di esperienza in organico. Nello specifico, accanto alla promettente play Carlotta Zanardi (promessa giocatrice di Schio nella prossima stagione), le lombarde possono contare sulle due esterne ex San Giovanni Valdarno Elisabetta Tassinari e l’australiana Madeleine Garrick, sulla guardia, già a Moncalieri, Arianna Landi, sull’ala serba Maja Skoric e su di un tandem di lunghe particolarmente strutturato fisicamente come quello composto dalla greca Vasiliki Louka e dalla statunitense Sarah Boothe«Guardare la loro classifica – aggiunge Sabatelli – sarebbe l’errore più grave da commettere. Sarà una gara intricata perché Brescia ha giocatrici di rilievo sia tra le italiane che le straniere, motivo in più per tenere particolarmente alta l’attenzione senza alcun tipo di rilassatezza».

AVVICINAMENTO FELICE Da un punto di vista fisico, tra le magnolie non si segnalano particolari problematiche e, anche a livello di avvicinamento alla contesa, la settimana «è stata molto proficua. Abbiamo lavorato con costanza e profitto, preparando nel miglior modo possibile tutti gli aspetti funzionali a questo match».

PAROLA ALLA DIFESA Che, necessariamente, passeranno per il lavoro difensivo. «Dovremo cercare di bloccare i loro punti di riferimento a livello offensivo – chiosa Sabatelli – in particolare Garrick e Zanardi, evitando loro di giocare come vogliono per poi poter sviluppare la nostra manovra in velocità, sfruttando transizione e contropiede».

DETTAGLI IN VISTA La gara, al pari di tutti gli altri confronti di giornata, sarà trasmessa in esclusiva diretta streaming su Lbftv, la piattaforma pay di Lega, con palla a due alle ore 18 della seconda domenica di dicembre. A governare il traffico una terna mista composta dal regginoMichele Cosimo Pio Capurro, dall’irpino Pietro Rodia e dalla sangiorgese Valeria Lanciotti.

Ultime Notizie