9.1 C
Campobasso
venerdì, Marzo 1, 2024

Emergenza cinghiali, vertice in prefettura: in Molise circa 40 mila esemplari

AperturaEmergenza cinghiali, vertice in prefettura: in Molise circa 40 mila esemplari

Sono circa 40 mila i cinghiali presenti sul territorio molisano. E’ quanto emerso dall’incontro che si è svolto in prefettura, a Campobasso, chiesto da Coldiretti che da mesi denuncia una situazione divenuta insostenibile oltre che pericolosa. Una vera emergenza, è stato ribadito nel corso del vertice. Il presidente Coldiretti, Aniello Ascolese ha ricordato come la presenza dei cinghiali sia diventata ormai incontrollata, provocando danni ingenti alle aziende e alle produzioni agricole e zootecniche. Non solo: rappresentano anche un rischio reale per l’incolumità dei cittadini, avvicinandosi sempre più nei centri abitati e provocando spesso incidenti stradali, alcuni dei quali anche mortali. “L’aumento incontrollato dei cinghiali rappresenta un problema che rischia di aggravarsi ulteriormente se si considera la diffusione della peste suina africana, di cui questi animali sono i maggiori portatori – ha detto Ascolese – Il pericolo è che venga danneggiato l’intero settore zootecnico”. Su questo aspetto il commissario Caputo ha chiesto alla Regione di redigere in tempi rapidi un piano di controllo della specie, avvalendosi del supporto delle istituzioni e degli enti territoriali chiamati a collaborare per affrontare in maniera concreta il problema. Coldiretti, dal canto suo, ha assicurato il pieno appoggio del mondo agricolo nell’attuazione delle linee d’intervento assunte a livello nazionale per la gestione ed il contenimento del fenomeno che rischia di compromettere irrimediabilmente l’agricoltura e con essa la zootecnia molisana.

Ultime Notizie