9.1 C
Campobasso
venerdì, Marzo 1, 2024

Consiglio regionale: un minuto di rumore per le vittime di femminicidio. Saltano le nomine negli enti

AperturaConsiglio regionale: un minuto di rumore per le vittime di femminicidio. Saltano le nomine negli enti

Si è aperto così il Consiglio regionale del Molise, con un minuto di rumore per ricordare le vittime di femminicidio e per ricordare l’importanza di mantenere sempre alta l’attenzione su fenomeno dalle proporzioni drammatiche. Sono 103 le vittime nel corso del 2023 un dato agghiacciante che non accenna a deflettere. Basti ricordare, tornando indietro nel tempo di dieci anni, che nel 2013 le vittime furono 179.

Il Presidente Pallante nel suo intervento che ha aperto la seduta, ha voluto richiamare le parole del Capo dello Stato, Sergio Mattarella.

Da Pallante anche un appello agli uomini, specie ai più giovani, a una crescita culturale, a vigilare e denunciare ogni forma di violenza.

Chiusa la parte commemorativa, il Consiglio regionale ha esaminato e approvato a maggioranza solo i primi due punti all’ordine del giorno: la rettifica al rendiconto generale 2021 e l’approvazione del rendiconto di gestione del Consiglio per il 2022. Saltate invece tutte le nomine negli enti sub regionali. Scaduti i termini, poteri adesso passano al Presidente Pallante.

Intanto viaggia a tappe spedite l’iter di approvazione della legge di stabilità 2023 e il bilancio di previsione 2023 – 2025. A descrivere l’iter in corso è il presidente della prima commissione, il Consigliere Roberto Di Pardo. Questa settimana la fine delle audizioni, poi la prossima il passaggio in aula.

In pratica il bilancio 2023 sarà più un consuntivo che un previsionale. Il vero documento al quale adesso si deve guardare è il bilancio 2024.

Nel corso dei lavori del Consiglio è stata presentata una interrogazione dei consigliere Greco del M5S con la quale si chiede al Presidente Roberti di riferire in aula circa l’episodio verificatosi tra gli ospedali  Veneziale e Cardarelli nel corso del trasporto in ambulanza di un paziente. L’ambulanza proveniente da Isernia, che viaggiava senza gomme termiche, è stata costretta ad arrestarsi lungo la strada; in soccorso è dovuta intervenire un’ambulanza proveniente dal cardarelli. L’iscrizione all’ordine del giorno è stata approvata all’unanimità e verrà discussa nella prossima seduta.

Ultime Notizie