9.1 C
Campobasso
venerdì, Marzo 1, 2024

Basket, A1, per la Molisana Magnolia il mese di novembre si chiude contro Faenza

SportBasket, A1, per la Molisana Magnolia il mese di novembre si chiude contro Faenza

Il via ad un ciclo di cinque gare che, in trentaquattro giorni, porteranno sino al giro di boa con uno spaccato del percorso per i #fioridacciaio a metà del percorso. Sempre all’insegna del ‘partita dopo partita’ La Molisana Magnolia Campobasso è pronta agli incroci con team che, al pari delle rossoblù, punteranno ad essere outsider di un torneo che, al momento, ha in Reyer Venezia, Virtus Bologna e Schio le proprie lepri.

ENNESIMA BATTAGLIA Per le magnolie l’avvio del percorso sarà sul parquet amico dell’Arena contro Faenza, formazione che ha sì ottenuto sinora due successi (a Milano ed in casa con Battipaglia), ma è stata capace di spaventare in esterna la Virtus Bologna e, tra le mura amiche, la Reyer Venezia. «Con certezza – spiega alla vigilia il coach delle campobassane Mimmo Sabatelli – ci attende una nuova sfida intensa. Questa, al pari delle prossime quattro gare, è contesa su cui prestare grandissima attenzione. Le faentine hanno dimostrato di creare difficoltà a qualsiasi avversaria e noi dovremo farci trovare pronti per un match che senz’altro sarà all’insegna di aspetti di assoluto equilibrio».

ROSTER IN SALUTE In tal senso, per le magnolie, poter arrivare alla contesa in buone condizioni fisiche rappresenta un ottimo punto di partenza. «La squadra sta bene – aggiunge il tecnico – e si è allenata intensamente in settimana. È stato un ciclo di allenamento proficuo e molto positivo». Del resto, sfruttando quello che è il rituale ciclo di preparazione che ha accompagnato le campobassane sino alla sosta per le nazionali le rossoblù hanno potuto «analizzare le situazioni performanti sia con la Virtus Bologna che con la Reyer Venezia, oltre che gli errori commessi per cercare di evitarne il ripetersi. È stato un ciclo molto proficuo che ci ha permesso di porre attenzione sui singoli particolari».

FRONTE AVVERSO Dettagli che potranno essere utili anche nella sfida con le faentine (gara dal sapore speciale sul versante molisano per la pivot nigeriana Pallas Kunaiyi, ex di giornata). Formazione avversaria del club rossoblù sin dall’avvio del percorso dei #fioridacciaio nel novero del torneo di A2 con scontri sempre pieni di emozioni, nelle due stagioni delle romagnole in A1 ad uscire col sorriso sono state sempre le molisane, sia tra le mura amiche che in esterna. Seppur a fronte di una simile serie, coach Sabatelli è, però, pronto a mettere le sue in guardia. «Faenza ha tanto talento sia tra le esterne con le varie Antonia Peresson, Tina Cvijanovic e Marzia Tagliamento, senza dimenticare Essence Booker e Federica Franceschelli, ma anche tra le interne con la pivot Liz Dixon e le ali Patricia Brossmann e Martina Spinelli. Non danno punti di riferimento e sono ben allenate e davvero concrete nella loro filosofia cestistica».

Foto A.Gilardi/Ag. Ciamillo-Castoria

STATISTICA DA INVERTIRE Se, come club, in A1 le magnolie hanno sempre avuto la meglio a livello di incroci sulle faentine, da parte sua, coach Mimmo Sabatelli contro il collega Paolo Seletti non è mai riuscito ad uscire con un successo nello scenario dell’Arena. «Statisticamente – precisa il tecnico – non ho mai avuto il piacere di avere la meglio qui in Molise, ma indipendentemente dalle statistiche o dalla cabala, questa sarà una gara da affrontare al meglio, giocando come sappiamo per portare a casa il referto rosa, cercando di interrompere questa serie di due stop in successione».

DIFESA IN VISTA Per riuscirci il trainer rossoblù sa che non si potrà «transigere dai dettami difensivi, gli stessi che, a Venezia, nonostante non fossimo così fluidi in attacco, ci hanno permesso, per tre quarti, di essere a diretto contatto con l’imbattuta capolista».

SEGNO ROSSO La gara – in programma nel giorno successivo a quel 25 novembre, data internazionale di contrasto alla violenza di genere – vedrà come sempre in prima linea la Magnolia, costantemente concentrata sul tema dell’empowerement in rosa. Oltre alle iniziative previste da Federazione italiana pallacanestro e Lega Basket Femminile, il club del capoluogo di regione dal management interamente al femminile ha previsto una serie di iniziative per far risaltare ulteriormente la necessità di un’attenzione costante sul tema.

DETTAGLI A LATERE Così come le altre gare del turno, peraltro, anche la sfida tra campobassane e faentine andrà in onda in esclusiva diretta streaming su Lbftv, la piattaforma pay di Lega. A dirigere le operazioni sarà una terna mista composta dal tranese Pasquale Pecorella, dal goriziano Alberto Morassutti e dalla pordenonese Chiara Corrias.

Ultime Notizie