La bella affermazione di sabato scorso contro l’ambiziosa Dinamo Taranto ed ora la voglia di dare continuità cercando di bissare quell’exploit sul campo della De.Gen.Co. Virtus Academy Benevento, team che, al pari del Maddaloni, sinora non ha ancora conosciuto la possibilità di un referto rosaPer la quarta giornata del girone A del torneo di serie B femminile con Molise, Campania, Puglia, Basilicata e Calabria La Molisana Magnolia Campobasso vivrà la terza domenica di Benevento nel capoluogo sannita (palla a due alle ore 18.30 nello scenario del PalaParente con arbitri gli avellinesi Giovanni Cusano e Simone Argenio).

PERCORSO DI CRESCITA Da parte sua, il coach delle campobassane Gabriele Diotallevi è proiettato pienamente sulla contesa con un lavoro costante con tanto di ulteriore seduta alla vigilia«Stiamo cercando – ha spiegato lo stesso tecnico – di proseguire nel fissare quelli che sono i diversi aspetti del nostro percorso di crescita. Lo deve essere anche questa partita di Benevento, che non va affrontata tenendo in considerazione quelli che sono i risultati sinora delle nostre avversarie, formazione giovane e comunque determinata a fare del suo meglio, ma cercando di avere ulteriori risposte su quelle che sono le nostre idee e la filosofia alla base di questa stagione».

STATUS FISICO Da un punto di vista dell’organico, per il tecnico al momento, la certezza sarà quella di non poter contare su Giacchetti, Quiñonez e Vitali che saranno con la prima squadra nella trasferta di Venezia. Non dovrebbe essere della contesa nemmeno Boraldo, che riprenderà a lavorare col gruppo dalla prossima settimana, smaltite le scorie del proprio problema fisico. Da parte sua, il tecnico rossoblù verificherà in queste ore se poter contare anche su Alessandra Rizzo, che ha ripreso, seppur parzialmente, a disimpegnarsi con le compagne. Con certezza, questo confronto sarà un’utile occasione per allargare le maglie del gruppo cadetto.

ASPETTI CHIAVE In tal senso, la priorità – in casa campobassana – sarà quella di «un coinvolgimento complessivo sul versante dell’attacco. In svariate occasioni, nelle nostre gare sinora, ci siamo trovati con situazioni quasi di isolamento e gli altri quattro elementi in attesa degli eventi. L’obiettivo deve essere quello del coinvolgimento totale del gruppo in ogni fase ed in ciascun momento della contesa per proseguire in quello che è il nostro effettivo percorso di crescita, chiamato a portarci avanti nel corso di questo torneo e degli altri che ci vedranno coinvolti».

Potrebbe interessanti anche:

Calcio a 5, Cln Cus Molise, l’under 19 cade a Benevento

BENEVENTO-CLN CUS MOLISE         8-3 (4-2 primo tempo) Benevento: Ciullo, Ruggiero, Ausani…