26 C
Campobasso
martedì, Luglio 16, 2024

Spazzola può essere “un’arma”, Cassazione fa rifare processo

AttualitàSpazzola può essere "un'arma", Cassazione fa rifare processo

Tutto da rifare. La sentenza del Tribunale di Isernia ribaltata dalla Corte di Cassazione sulla spazzola considerata “un’arma” dovrà essere nuovamente dibattuta.
Il ricorso del procuratore generale di Campobasso contro la sentenza del tribunale di Isernia che aveva escluso l’aggravante dell’uso di armi nei confronti dell’imputata accusata di lesioni personali per avere colpito la parte offesa con una spazzola durante una lite provocandole “una ferita lacero-contusa sopra la ciglia sinistra” dovrà tornare dinanzi al giudice.
Il tribunale isernino aveva dichiarato il “non doversi procedere” escludendo l’aggravante. Secondo il pg, invece, si trattava di lesioni personali aggravate dall’uso di arma impropria, per cui il delitto era perseguibile d’ufficio e non aveva rilievo la remissione di querela nel frattempo comunicata dalla ‘vittima’. Nella decisione della Cassazione, diffusa dallo Studio Cataldi e letta dall’AGI, i giudici sottolineano, rifacendosi anche alla legge e alla giurisprudenza, che anche oggetti “di uso comune e privi di apparente idoneità all’offesa” possono essere considerati ‘armi’ , seppure improprio. La sentenza del giudice monocratico di Isernia è stata quindi annullata con rinvio per una nuova valutazione.

Ultime Notizie