9.3 C
Campobasso
domenica, Marzo 3, 2024

Il capo della Protezione civile Curcio a Campobasso: la prevenzione è importante, ma i cittadini devono essere informati sul loro territorio

AttualitàIl capo della Protezione civile Curcio a Campobasso: la prevenzione è importante, ma i cittadini devono essere informati sul loro territorio

Le immagini della scuola Jovine di san Giuliano di Puglia, appese agli stand in piazza Municipio a Campobasso per “Io non rischio”, iniziativa nazionale della Protezione civile, riassumono una delle pagine più dolorose della storia recente del Molise. Una ferita ancora aperta che pone sempre in attualità la sicurezza, il pronto intervento e la consapevolezza di cosa fare nelle catastrofi. E il capo della Protezione civile, Fabrizio Curcio, a Campobasso per incontrare sindaci, istituzioni e il personale locale, è venuto proprio per fare un punto generale sulla situazione, cosa che sta facendo in giro per l’Italia. Non tutti gli eventi calamitosi si possono prevedere, ha detto Curcio, ma è fondamentale che i cittadini siano sempre informati su quello che loro possono fare, nell’ottica che, per la Protezione civile, anche una sola vita salvata è un risultato importante. Questa la logica dell’iniziativa di sensibilizzazione “Io non rischio” nelle piazze. I cittadini devono avere coscienza e conoscenza del territorio in cui vivono, coadiuvati dai sindaci, in prima linea nelle emergenze. Per questo Curcio si è collegato via internet con i primi cittadini del Molise, nella riunione in Prefettura, con il prefetto Michela Lattarulo, presidente della Regione, Francesco Roberti, il presidente del consiglio regionale  Quintino Pallante, istituzioni regionali, forze dell’ordine e volontari. “I piani di protezione civile devono essere capillari e adeguati. Se il territorio cambia devono cambiare anche i piani. Qui in Molise stanno lavorando bene, ma è indispensabile che i cittadini siano informati e che sappiano cosa fare nelle emergenze” ha concluso Curcio. 

Ultime Notizie