9.3 C
Campobasso
domenica, Marzo 3, 2024

Comune di Campobasso, salta la decadenza per Gravina. Al sindaco altri dieci giorni per decidere

AperturaComune di Campobasso, salta la decadenza per Gravina. Al sindaco altri dieci giorni per decidere

Non è Pasqua ma è come se lo fosse. Il Consiglio comunale di Campobasso si è riunito questa mattina per accertare la decadenza del sindaco Gravina dalla carica di primo cittadino ma, come fosse un gigantesco uovo di cioccolato, alla fine ha partorito una sorpresa bella e infiocchettata. Non solo la decadenza del sindaco Gravina non c’è stata ma, cosa ancora più imbarazzante per la maggioranza, non c’è stato l’atteso passaggio delle consegne al vicesindaco, Paola Felice. Alla base del fatto le mancate comunicazioni di Gravina sulle proprie determinazioni: restare Sindaco oppure optare per la carica di Consigliere regionale. L’imbarazzo nasce dal fatto che la scelta è già stata fatta per atti concludenti e gravina il ruolo in regione lo ha assunto a tutti gli effetti. Gravina tace e agli iniziali dieci giorni per sciogliere la riserva, ne sono stati aggiunti altri dieci. Insorgono le opposizioni che vedono dietro alla mancata decadenza una debolezza palese della maggioranza.

Gravina, sempre per le opposizioni di centrodestra ha tradito il mandato elettorale arrecando gravi danni alla CD.

Il Partito democratico, accusato di connivenze sotterranee con la maggioranza grillina, in aula ha invece assunto una posizione netta: Gravina orni a fare il Sindaco.

Per Paola Felice, sindaca in pectore, il Consiglio comunale non sta facendo altro che rispettare la procedura prevista dal Testo Unico sugli Enti Locali. Nessun caso politico, replica alle opposizioni.

A fine Consiglio le opposizioni hanno lasciato l’aula e la delibera che assegna altri dieci giorni a Gravina per sciogliere la riserva è passata con diciassette voti espressi dalla maggioranza.

Ultime Notizie