17.1 C
Campobasso
sabato, Aprile 13, 2024

Sanità, il sub Commissario Bonamico: “In assenza del nuovo Commissario siamo bloccati”

AperturaSanità, il sub Commissario Bonamico: "In assenza del nuovo Commissario siamo bloccati"

Sono diversi i cambiamenti che si attendono all’interno del Sistema Sanitario Regionale. Il presidente della Regione, Roberti, ha chiesto una cambio di passo all’interno dell’Asrem e, per fare un punto generale sul tema Sanità, il prossimo 1° agosto Roberti si confronterà col Ministro della Salute, Orazio Schillaci, e con quello dell’Economia e finanze, Giancarlo Giorgetti.

Manca all’appello la nomina del nuovo direttore generale dell’Azienda Sanitaria, che Roberti dovrà scegliere tra un elenco già pronto di 13 idonei, ma, soprattutto, manca all’appello, dopo le dimissioni di Donato Toma, il Commissario alla Sanità

Stiamo lavorando – dice il sub Commissario Bonamico – ma di fatto siamo bloccati. Pronti diversi decreti, ma senza Commissario siamo fermi.

Sui tempi di nomina del successore di Donato Toma – che potrebbe essere anche lo stesso Bonamico – il sub Commissario non ha né idea né notizie.

Intanto ieri a Roma si è riunito il tavolo tecnico per il rientro dal debito sanitario, questa volta senza Angela Adduce, l’ispettrice del Mef che per anni ha coordinato la struttura ed è passata adesso ad altro incarico. A presiedere il Tavolo è stata un’altra dirigente del Mef, Federica Di Pilla, di origini molisane. Ribadite dalla struttura interministeriale le prescrizioni draconiane da tempo sul tavolo. Proprio per andare a fondo sulle varie questioni, il sub commissario Bonamico si trasferirà nei prossimi giorni nella sede dell’Azienda Sanitaria per acquisire tutti i dossier necessaria alla prossima riunione col tavolo tecnico prevista per settembre.

Intanto, dopo il 1 agosto e l’incontro Roberti – Schillaci – Giorgetti si chiariranno una serie di aspetti, compresa un eventuale superamento del commissariamento o, in alternativa, verso una conferma con un cambio al vertice dove potrebbe andare anche lo stesso Roberti.

Ultimo, ma non meno importante, a mancare all’appello, rispetto ad altre regioni d’Italia, è un piano d’emergenza dell’Asrem per affrontare l’ondata di caldo.

Ultime Notizie