17.1 C
Campobasso
sabato, Aprile 13, 2024

Soldi del Governo per le liste d’attesa, Schillaci: il Molise non ha speso quasi nulla

AperturaSoldi del Governo per le liste d'attesa, Schillaci: il Molise non ha speso quasi nulla

E’ uno dei temi caldi e irrisolti della sanità regionale. Liste d’attesa nelle strutture pubbliche oltre ogni limite ragionevole, per esami che spesso possono essere decisivi per l’evoluzione dell’eventuale patologia e per la salute e la vita stessa dei pazienti.

Liste d’attesa di settimane, spesso mesi, fino a un anno in alcuni casi.
Per contrastare questo fenomeno, che per la verità interessa gran parte delle strutture pubbliche del Paese, il governo ha stanziato mezzo miliardo di fondi straordinari, distribuendo pacchi di milioni alle Regioni.
Proprio oggi, il titolare del ministero della Salute, Orazio Schillaci, in una intervista rilasciata al quotidiano La Stampa rivela che di quella montagna di denaro le Regioni hanno speso pochissimo. Soldi che sarebbero dovuti servire proprio per abbattere le liste d’attesa.
Nell’analisi della Corte dei Conti, risulta che il Centro ha evaso circa il 70 per cento dei ricoveri e degli esami programmati, il Nord il 57 e il sud appena il 40.
Ma quello che balza agli occhi è il dato del Molise: dove è stato speso per quell’obiettivo solo l’1,7% della cifra stanziata. Il Molise, ha sottolineato Schillaci, non ha speso quasi nulla.
Accanto a questo dato sconfortante resta il tema del ricorso alle strutture private: ma non intendiamo privatizzare i servizi, ha assicurato il ministro.
La falla arriva anche dal personale in fuga e, ha messo in evidenza il ministro, gli specialisti degli ambulatori delle aziende sanitarie locali che non lavorano più di 10 ore la settimana.
Da oggi, sul tavolo del Ministro ci sono anche le dimissioni da commissario ad acta dell’ex presidente Toma. E la sanità in Molise continua a restare in cima ai problemi nell’agenda politica. Gdt

Ultime Notizie