La costruzione del nuovo Campobasso è a buon punto. Questa mattina la società ha reso noto lo staff tecnico che affiancherà mister Andrea Mosconi per la stagione 2023/2024, precisamente: Roberto Barrea – Allenatore in seconda/Preparatore atletico; Antonio Mosconi – Collaboratore Tecnico; Antonio Alari – Match Analyst e Pasquale Visconti – Allenatore dei portieri. Tante le ufficializzazioni arrivate negli ultimi giorni, l’intenzione del direttore sportivo De Filippis è quella di chiudere la rosa al novantacinque percento prima dell’avvio del ritiro pre-stagionale previsto il 24 luglio. Ottima la schiera di giocatori senior ingaggiati, all’appello manca il difensore Bonacchi che salvo colpi di scena dovrebbe essere un giocatore del Campobasso. Sempre per i tesserati di esperienza, il pacchetto potrebbe essere chiuso con un altro centrocampista, ma questa operazione potrebbe arrivare in un secondo momento, ovvero dopo l’avvio del ritiro. Una fase in cui il direttore sportivo e il tecnico Mosconi valuteranno se e dove utilizzare un altro slot per chiudere la rosa. In merito ai fuoriquota, il Ds ha chiuso 4/5 operazioni in attesa di ufficializzazione, alcuni ragazzi arriveranno in prestito da società di categoria superiore, fatta per il giovane Simone Ercolano, mezz’ala di centrocampo, in arrivo dall’Isernia, resta viva la pista che porta al portiere Manuel Esposito, 2005 del Benevento, ricordiamo che il Campobasso ha già chiuso l’operazione con l’estremo difensore Di Donato classe 2004. Insomma la squadra prende corpo e sostanza, a Mosconi il compito di amalgamare un gruppo assolutamente nuovo nel giro di un mese e dieci giorni, considerato l’inizio di campionato previsto domenica 3 settembre.

Un girone F che si preannuncia molto diverso rispetto a quello vinto dal Pineto nella passata stagione, il numero di società pretendenti al salto di categoria è molto elevato. L’Aquila, il Chieti, il San Benedetto Calcio e il Campobasso non hanno nascosto i piani Lega Pro nelle dichiarazioni preseason. Il lotto di pretendenti è corposo con alle spalle piazze importanti e di grande tradizione calcistica. Ci sarà da lottare giornata dopo giornata, meglio partire con il piede giusto una condizione che consentirà di avere un piccolo vantaggio sulle antagoniste. Per i colpi di mercato il club rivierasco, dove opera l’ex ds De Angelis, ha ufficializzato l’arrivo del centrocampista della Fidelis Andria Simone Paolini e ora attende una risposta dal play maker sempre della Fidelis, Andrea Arrigoni. In settimana arriveranno le firme del difensore Luca Sbardella, dell’esterno difensivo del Lecce Marco Orfano e dell’attaccante ex Montegiorgio Karim Cardoni. Ingaggiato anche il difensore Alex Sirri reduce da due campionati vinti, prima con la maglia del Cerignola e poi con quella del Brindisi, dopo una straordinaria rimonta ai danni della Cavese.

Potrebbe interessanti anche:

Kick Boxing: Cus Molise, trasferta in Norvegia per Amatuzio

Il Cus Molise vola in Norvegia con la specialità della kick boxing. A rappresentarlo cR…