Nei giorni scorsi, personale della Polizia di Stato del Commissariato di polizia di Termoli ha proceduto all’arresto di una donna nata in Romania e domiciliata a Foggia, in quanto ritenuta responsabile di furto aggravato e di istigazione alla corruzione.
A seguito di segnalazione giunta al 113 da parte di uomo che ha riferito di essere stato derubato da una ragazza, il personale della Squadra Volante del Commissariato è riuscito a rintracciare la giovane donna nei pressi di un centro commerciale della cittadina adriatica, procedendo al suo fermo. All’atto del controllo da parte dei poliziotti, la giovane ha anche tentato di corrompere gli Agenti offrendo loro del denaro.
Dalla ricostruzione dei fatti è emerso che la donna, dopo essere salita a bordo dell’autovettura della vittima, a seguito della richiesta di un passaggio, ha iniziato a palpeggiarlo nelle parti intime fino a sfilargli i soldi che custodiva nella tasca del pantalone. Accortosi nell’immediato di essere stato derubato, l’uomo ha contattato il 113, fornendo la descrizione della giovane.
La ragazza, sottoposta a perquisizione personale, è stata trovata in possesso del denaro sottratto all’uomo e di un’altra ingente somma, di cui la stessa non è stata in grado di giustificare il possesso e, pertanto, sottoposta a sequestro.
Al termine degli accertamenti di rito, la donna è stata tratta in arresto e, su disposizione della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Larino, associata presso il carcere femminile di Teramo, a disposizione dell’autorità giudiziaria.

Potrebbe interessanti anche:

Ancora una aggressione nel carcere di Campobasso, feriti due agenti

Ennesimo episodio di violenza questa mattina nel carcere di Campobasso, il terzo in 10 gio…