13 C
Campobasso
giovedì, Febbraio 29, 2024

Calcio Campobasso, Danucci resta a Brindisi, viva la pista Mosconi. La società cambia denominazione allo stadio con un’importante opera di marketing

SportCalcio Campobasso, Danucci resta a Brindisi, viva la pista Mosconi. La società cambia denominazione allo stadio con un'importante opera di marketing

Novità sul fronte allenatore, Ciro Danucci ha rinnovato l’accordo con il Brindisi sino al 2025. La società pugliese non si è lasciata scappare il tecnico capace di riportare la squadra in Lega Pro dopo ben trentatrè anni. Cambio di rotta dunque per il Campobasso, Danucci era il primo nome sul taccuino di De Filippis. A questo punto le attenzioni si spostano concretamente su Andrea Mosconi, un profilo sicuramente diverso. Da un giovane come Danucci, si passa a un tecnico navigato come Mosconi, classe 1967 con grande esperienza in particolare nel girone F. La società rossoblu sta valutando il mister che ha appena vinto i play off sulla panchina del Fano, al termine di un campionato importante condotto dalla squadra marchigiana. Resta viva la pista che porta a Pergolizzi mentre il nome nuovo è quello di Clementi del Senigallia. Attese novità a stretto giro, fermo restando che l’allestimento della rosa dipenderà dalle scelte del nuovo tecnico, partendo dalla collocazione in campo dei ragazzi fuoriquota.

la firma di Danucci

 

In attesa di novità sul fronte tecnico, la società rafforza le basi per il futuro. Notizia di ieri della collaborazione con la società edile Avicor, colosso delle imprese di costruzioni canadesi con sede a Montreal, una città che conta una folta rappresentanza di emigrati molisani. Al nome della società si va ad affiancare la denominazione dello stadio di Selvapiana, con la volontà da parte della società rossoblu di accostare, in un prossimo futuro, i nomi che hanno segnato la storia del club ovvero il presidente Antonio Molinari ed il capitano storico Michele Scorrano.  Grazie a questa sponsorizzazione, come apprendiamo dalle parole del club di Rizzetta, ci sarà la possibilità di compiere degli interventi mirati ed immediati sulle criticità della struttura di Selvapiana. Una notizia sicuramente positiva, la collaborazione con Avicor rafforza le basi societarie e permette di effettuare lavori, con fondi privati, su una struttura fatiscente e abbandonata dalle varie amministrazioni comunali che si sono succedute. Sappiamo benissimo delle condizioni precarie del fossato che fa da contorno al campo di gioco, come la situazione imbarazzante dei bagni per gli spettatori, o ancora interventi strutturali di cui lo stadio necessita. La collaborazione con Avicor permetterà di restituire maggiore dignità all’impianto e sistemare ove possibile alcune criticità, ma per gli interventi di maggiore sostanza servirà un impegno del comune e della Regione Molise.

Ultime Notizie