32.2 C
Campobasso
giovedì, Giugno 20, 2024

Anniversario della tragedia di Cannavinelle: nell’esplosione in galleria coinvolti i fratelli Parisi di Trivento

AttualitàAnniversario della tragedia di Cannavinelle: nell’esplosione in galleria coinvolti i fratelli Parisi di Trivento

Anniversario della tragedia di Cannavinelle: nell’esplosione in galleria coinvolti i fratelli Parisi di Trivento. Il 25 marzo scorso, l’amministrazione comunale di Mignano Monte Lungo, provincia di Caserta, ha celebrato ufficialmente il 71esimo anniversario di quella che è passata alla storia come la tragedia di Cannavinelle: il 25 marzo 1952 la vita di quarantadue lavoratori venne improvvisamente spezzata mentre erano impegnati nella costruzione della galleria di derivazione per la centrale Enel di Monte Lungo. Tra gli operai coinvolti c’erano anche i due giovani fratelli Parisi di Trivento: Mario, che purtroppo morì subito dopo l’esplosione intossicato dai gas, assieme ad altre tre vittime molisane; Benedetto, superstite, e deceduto da poco, salvato da un’apparizione della Madonna, come lui teneva a raccontare quando commosso ricordava quegli atroci momenti che lo separarono per sempre e troppo presto dall’amato fratello. “La Città di Mignano Monte Lungo non dimentica quei Caduti sul lavoro che subirono il sacrificio delle loro vite – ha scritto nell’invito alla celebrazione rivolto ai familiari di Trivento, il sindaco Andrea De Luca – nell’assolvimento del dovere di assicurare pane e dignità per le loro famiglie, dando, nel contempo, un contributo alla crescita morale, civile e sociale del mondo del lavoro e del progresso dell’umanità, ai quali il Sig. Presidente della Repubblica, con decreto del 31 luglio 2007,  ha concesso, «Alla memoria», la decorazione della «Stella al merito del lavoro» con il titolo di «Maestro del lavoro». Anche se dopo alcuni anni dall’evento infausto, tante sono state le iniziative che hanno ricordato il sacrificio dei due fratelli triventini, grazie alla volontà dei familiari di ripotare alla memoria un esempio così alto di sacrificio, come la cerimonia del Consolato regionale dei Maestri del Lavoro D’Italia, l’annullo filatelico, mentre è in corso la procedura per l’ottenimento di una intitolazione alle vittime di Cannavinelle nella città trignina.

 

Ultime Notizie