10.6 C
Campobasso
domenica, Marzo 3, 2024

Chiusura Rianimazione al San Timoteo. Toma: “Notizie false, resterà attiva h24”

AperturaChiusura Rianimazione al San Timoteo. Toma: "Notizie false, resterà attiva h24"

Toma vuole chiudere il reparto di rianimazione a Termoli. A lanciare la bomba, una tranquilla domenica pomeriggio, è il segretario regionale del PD, Facciolla. Secondo l’esponente politico, che parla di colpo mortale per l’ospedale San Timoteo, Toma avrebbe preannunciato la sua decisione nel corso di una riunione con il direttore facente funzione del reparto, Giovanna Giuliano. Alla base della scelta, la mancanza di personale. Eppure, dice Facciolla, nel reparto ci sono 5 anestesisti, quindi non si capisce il motivo della chiusura. Uno stillicidio, quello a cui è sottoposto il San Timoteo – dice Facciolla – che sta demolendo l’ospedale bassomolisano.

A rispondere con un post al vetriolo su Facebook è stato in prima battuta il sindaco di Termoli, Francesco Roberti, che, senza far nomi, scrive, testuali parole: in merito a certe affermazioni, vorrei tranquillizzare l’autore: tra qualche mese i molisani manderanno a casa anche te per i danni fatti all’ospedale San Timoteo di Termoli e al Basso Molise. Intelligenti pauca, direbbero i latini, essendo stato Facciolla l’unico ad esternare ed essendo evidente il riferimento di Roberti alla passata amministrazione Frattura.

A chiudere la questione, però, ci pensa lo stesso Donato Toma: “Notizia falsa”, dice. Il servizio resterà attivo 24 ore al giorno, verranno eseguiti regolarmente gli interventi di urgenza e solo quelli in elezione verranno programmati anche a Campobasso in attesa di immettere nei ruoli nuovi anestesisti per Termoli, poiché quelli in servizio, a pena di turni massacranti, non sono sufficienti.

Ci sarà quindi al momento una riprogrammazione dei turni su base regionale – conclude Toma – e su Termoli arriveranno anestesisti di supporto da Campobasso e Isernia.

Ultime Notizie