15.9 C
Campobasso
lunedì, Aprile 22, 2024

Donne e lavoro, la Consigliera di Parità Giuditta Lembo premia le donne triventine, straordinario valore aggiunto della comunità

AttualitàDonne e lavoro, la Consigliera di Parità Giuditta Lembo premia le donne triventine, straordinario valore aggiunto della comunità

‏‎Donne e lavoro, la Consigliera di Parità Giuditta Lembo premia le donne triventine, straordinario valore aggiunto della comunità. Presso la gremita sala del Polifunzionale di Trivento, ad aprire l’evento, promosso dal Ministero del Lavoro sull’intero territorio nazionale, al fine di valorizzare le figure femminili che hanno contribuito alla crescita del Paese, è stata la Presidente dell’associazione Un Filo che Unisce, Michela Anziano, “la nostra associazione, che trova senso e valore in un’arte manuale prettamente femminile, mira essenzialmente a valorizzare il territorio – ha detto Anziano – difficile la scelta per il Premio, a Trivento abbiamo tante donne che si sono distinte, ma abbiamo fatto riferimento ad un principio semplice ma indiscutibile, la meritocrazia. Cosicché abbiamo valorizzato le donne che sono diventate opportunità di crescita per un’intera Comunità e non solo”. Il primo cittadino, Pasquale Corallo, si è detto onorato di aver fatto parte della Commissione del Premio, “abbiamo tanti esempi nella nostra Amministrazione comunale, come anche nelle nostre Associazioni, dove le donne hanno avuto lo spazio che meritano. Oggi daremo il giusto riconoscimento a chi, in un modo e nell’altro, ha fatto crescere la nostra Trivento e continueremo negli anni a premiare altri brillanti esempi. Ringrazio voi tutti – ha concluso Corallo – e soprattutto alle donne protagoniste di oggi, di ieri e di domani”. La consigliera di Parità delle Province di Campobasso e Isernia, Giuditta Lembo, ha ricordato la lunga collaborazione con l’amministrazione trignina e con le sue associazioni, “ho coltivato il rapporto con la Presidente della Filo che Unisce, Michela Anziano, perché ho riconosciuto molti tratti in comune, la sua tenacia e il coraggio. Ha dato valore a lavori che stanno scomparendo e questo ne va dato atto, lavori delle nostre donne. Lavori che oggi fanno moda, molti stilisti sfilano con l’uncinetto.
Ben vengano queste associazioni legate alle tradizioni – ha aggiunto la Lembo –
Il Ministero del Lavoro ci ha chiesto di dare un esempio per le nuove generazioni, questo è diventato il nostro obiettivo primario. Mentre è stata nostra la scelta di rendere l’evento itinerante, nei comuni molisani, rendendolo meno autoreferenziale: prima di essere una festa delle Istituzioni, deve esserlo per la comunità “. Riportiamo di seguito i nomi premiati, tra cui la dottoressa Rita Fossaceca, uccisa in Kenya mentre svolgeva attività di volontariato, Medaglia d’oro al valore civile, conferita dal Presidente Sergio Mattarella; Maria Mastroiacovo, Presidente del Centro diurno per disabili “Cielo e Terra”, che il 31 marzo prossimo sarà nominata Ufficiale della Repubblica dal Capo dello Stato, Sergio Mattarella; Mafalda Esposito, ideatrice del dolce tipico e rappresentativo della tradizione culinaria di Trivento, il cippillato; Elvira Molinaro in qualità di imprenditrice, come anche Rosanna De Paola e Annalisa Vasile; Silvia Santorelli, per aver condiviso e promosso le conoscenze culturali e l’antica storia di Trivento; Iolanda Massimo, la promettente soprano oramai apprezzata dalla critica; infine un riconoscimento simbolico anche all’intera comunità di Trivento, con tanti esempi di impegno in politica, la vice sindaco Sandra Stinziani, l’assessore Lorena Scarano e la consigliera Angelica Nicodemo, e nelle associazioni, tra le quali la stessa Michela Anziano e la neo Presidente Pro loco Terventum, Iole Panzetti.

Ultime Notizie