Bergamo, 18 marzo 2020. Le immagini che passano attraverso tutte le televisioni italiane e i principali network internazionali mostrano una lunga serie di camion dell’esercito cariche di bare e di salme destinate ad essere trasportate fuori da una città devostata dalla pandemia. Una scena orribile rimasta negli occhi del mondo. Proprio in occasione di quella ricorrenza è stata istituita la Giornata in ricordo delle vittime del Covid. A Campobasso, in piazza Vittorio Emanuele, la cerimonia che ha ricordato le vittime molisane, oltre settecento persone, hanno ricordato i rappresentanti del Comitato Verità e Dignità per le vittime da Covid 19, che attendono da tre anni risposte alle tante domande lasciate aperte sulla fine dei propri cari.

Come in molte parti d’Italia, anche in Molise resta aperto il versante giudiziario. Un supplemento d’indagine è stato disposto dalla magistratura locale a fronte della richiesta di archiviazione avanzata dalla Procura.

Al dolore espresso dai parenti delle vittime si è aggiunta una critica durissima alla classe politica locale di maggioranza e opposizione. Siamo stati lasciati soli e siamo ancora soli, dice la presidente del Comitato Carmen Perrella.

Potrebbe interessanti anche:

Colletorto: morto dopo il vaccino anti-Covid, scatta l’indennizzo

I primi sintomi si erano presentati subito dopo la dose di vaccino. L’uomo di 72 ann…