Si è aperto questa mattina il processo a carico del segretario regionale del Pd Molise Vittorino Facciolla accusato di abuso d’ufficio. Nella prima udienza sono state ammesse le liste dei testimoni da sentire presentate dalle parti. La prossima udienza è stata fissata per il 31 maggio. Facciolla è difeso dagli avvocati Gina Capuano e Antonio De Michele mentre la parte civile è rappresentata dai legali Pino Ruta e Massimo Romano. L’esponente del Pd è coinvolto nella vicenda giudiziaria relativa alla nomina dei componenti del Nucleo di Valutazione della Regione avvenuta nel 2016 ad opera della giunta regionale di centrosinistra. Fu uno degli esclusi a presentare ricorso contro le nomine dell’esecutivo. Per la stessa vicenda nei mesi scorsi sono stati condannati in primo grado con il rito abbreviato, a 8 mesi di reclusione pena sospesa, l’allora presidente della Regione Paolo Di Laura Frattura e gli altri assessori della giunta, Carlo Veneziale e Pierpaolo Nagni. Il terzo assessore dell’epoca coinvolto nella vicenda era Facciolla che però, a differenza degli altri imputati, ha optato per il rito ordinario.

Potrebbe interessanti anche:

PNRR sport e inclusione, “Parco giochi fitness all’aperto”: concesso un contributo di 21 mila euro ai comuni di Limosano e Torella del Sannio

PNRR sport e inclusione, “Parco giochi fitness all’aperto”: concesso un contributo di 21 m…