La Regione Molise ha approvato un bando che prevede misure di ristoro in favore delle imprese di pesca e di acquacoltura in compensazione dei  costi aggiuntivi sostenuti a causa degli sbalzi del mercato dovuti alla guerra in Ucraina.L’iniziativa, che segue un ampio percorso partenariale con le associazioni di categoria del settore, rientra nell’ambito dell’attuazione del Programma Operativo  Fondo Europeo per gli Affari Marittimi e la Pesca (Feamp) dell’UE nel periodo di programmazione 2014-2020.Il bando è stato approvato con determinazione del direttore del Servizio “Coordinamento e Gestione delle Politiche Europee per Agricoltura, Acquacoltura e Pesca – Attività Venatoria” e pubblicato sull’edizione straordinaria odierna del Burm. La dotazione finanziaria ammonta a 399.364 euro. Le domande di ammissione potranno essere presentate entro il termine perentorio di 30 giorni decorrenti da oggi.Sempre nell’ambito del Programma Operativo Feamp 2014-2020, la Regione Molise ha inoltre approvato un bando in attuazione della misura 1.40, relativa alla protezione e ripristino della biodiversità e degli ecosistemi marini e dei regimi di compensazione nell’ambito di attività di pesca. Il bando promuove la pesca sostenibile sotto il profilo ambientale, efficiente in termini di risorse, innovativa, competitiva e basata sulle conoscenze. La dotazione finanziaria è pari a 270.528 euro.

Potrebbe interessanti anche:

Incendio in una villetta a Campobasso, intervengono i Vigili del fuoco

Il seminterrato di una villetta alla periferia di Campobasso questo pomeriggio è stato par…