29.7 C
Campobasso
mercoledì, Luglio 17, 2024

Siccità, il livello del lago di Guardialfiera sotto di 11 metri rispetto a quello massimo

AperturaSiccità, il livello del lago di Guardialfiera sotto di 11 metri rispetto a quello massimo

Non sono le scene della grave siccità che sta colpendo il centro nord dell’Italia. I fiumi della pianura Padana in secca, a metà febbraio e le località alpine senza neve preannunciano disastri non solo di tipo ambientali, ma gravi ripercussioni sull’economia.
Quella dell’agroindustria, nel caso dei fiumi asciutti e del turismo per quanto riguarda la poca neve caduta sulle Alpi.
L’annuncio dell’arrivo di una perturbazione artica nelle prossime ore, non risolverà il problema.
Un tema che riguarda anche il Molise. Ad essere sotto osservazione è il Lago di Guardialfiera.
Il livello dell’acqua dell’invaso è di circa 11 metri al di sotto di quello massimo assoluto. E’ quanto emerge da una rilevazione dell’Azienda speciale ‘Molise Acque’ effettuata lo scorso 31 gennaio. Le scarse precipitazioni di questo periodo hanno ridotto la portata del Biferno che riversa l’acqua nell’invaso.
Il lago di Occhito, che segna il confine tra Molise e Puglia fa segnare oggi, in base ad una rilevazione del Consorzio per la bonifica della Capitanata di Foggia, una disponibilità idrica di circa 210 milioni di metri cubi di acqua, 55 in più rispetto ad un anno fa. Intanto il progetto di captazione dell’acqua del Liscione da convogliare in Puglia va avanti. Nei giorni scorsi l’argomento è stato al centro di una riunione tecnico-operativa tra il presidente del Consorzio, Giuseppe De Filippo, e il vice presidente della Regione Puglia, Raffaele Piemontese. Riguarda la realizzazione di un adduttore in grado di trasportare 40 milioni di metri cubi di acqua dall’invaso molisano al nodo idraulico di Finocchito. Ma nel frattempo aziende agricole e operatori turistici sono con il naso all’insù, in attesa di neve e pioggia.

Ultime Notizie