Bonus edilizia, i consiglieri regionali del Movimento Cinque Stelle, Patrizia Manzo e Valeria Fontana sollecitano l’intervento della Regione attraverso l’acquisto dei crediti fiscali dalle banche  o da altri istituti di credito che derivano proprio dai bonus affinché possano essere utilizzati in compensazione dei debiti maturati con il fisco. Un sistema che consentirebbe a dare nuovo impulso ad un settore, quello dell’edilizia, in crisi a causa del fermo di centinaia di cantieri. I due consiglieri regionali, prendendo spunto da quello che accade in altre regioni italiane, hanno presentato una mozione in Consiglio regionale.
“Sbloccare il mercato dei crediti fiscali connessi al Superbonus comporterebbe un’utilità per la Regione relativa al pagamento dei propri debiti. Si tratta di un’operazione a costo zero. – hanno spiegato i due consiglieri – Quello che il MoVimento 5 Stelle chiede è prevedere un sistema di acquisto dei crediti fiscali che dia priorità alle imprese maggiormente esposte con gli istituti di credito in rapporto al proprio fatturato, nonché alle imprese i cui interventi interessino edifici dichiarati inagibili affinché vengano ripristinati con opere di efficentamento energetico e sismico.
Siamo dell’avviso – hanno proseguito – che l’iniziativa potrà ridare nuovo slancio allo sviluppo economico e all’occupazione, che si coniugano con l’innalzamento dei livelli di sicurezza sismica e consolidamento statico per un Molise con enormi criticità in fatto di vulnerabilità sismica ed idrogeologica”, hanno concluso Manzo e Fontana.

Potrebbe interessanti anche:

Scontro in galleria alle porte di Campobasso, perde la vita una donna

Gravissimo incidente stradale nel primo pomeriggio alle porte di Campobasso. All’interno d…