Un’ultima settimana di gennaio caratterizzata dal freddo pungente a livello meteorologico, ma al tempo stesso dal grande calore sul parquet dove i team del vivaio dell’universo Magnolia hanno saputo fare bella mostra di sé ottenendo risultati di tutto rilievo.

Under 17 femminile. I #fiorellinidacciaio di coach Francesco Dragonetto hanno circumnavigato la boa di metà stagione nel torneo congiunto under 17-under 19 in cui, la settimana scorsa, si erano aggiudicate il titolo di ‘campionesse d’inverno’, completando il proprio percorso a punteggio pieno in virtù del 97-28 inflitto lunedì all’Arena alle pari categoria del Magic Chieti.

«L’aspetto positivo di questo confronto è stato quello di aver potuto mettere in campo anche le ultime infortunate. Abbiamo avuto un ottimo atteggiamento con le ragazze attente per tutti e quaranta i minuti, divertendosi e migliorando qualche meccanismo», la sintesi del trainer che, nella settimana di sosta in arrivo, preparerà al meglio le sue per il girone di ritorno.

Under 15 femminile. Dalla sua, la formazione under 15 ha completato martedì il proprio percorso di prima fase da imbattuta imponendosi anche a Lanciano, sul parquet dell’Azzurra, col punteggio di 85-81, ampliando di due lunghezze quello che era lo scarto risicato (74-72) riscontrato nel match dell’Arena.

«È difficile – ha affermato il coach Francesco Dragonetto – trovare in queste categorie partite così combattute e con punteggi talmente ampi. È stata una partita bella da vedere e combattuta perché cercare di disinnescare l’agonismo e la voglia di un team come quello frentano, peraltro ben allenato, è un’occasione di crescita e l’opportunità di poter continuare a lavorare su questo fronte».

Per il team, ora, proiezione sulla seconda fase che inizierà il prossimo otto febbraio con le squadre che si porteranno dietro quanto fatto sinora.

Under 19 maschile. Chiude la prima fase con il primato nel girone A del torneo di categoria per il gruppo Silver la Ennebici Campobasso. Martedì sera, il team di coach Filipponio ha superato 74-36 la Molise Basket Young Termoli in un match senza storia, occasione per il tecnico di dare spazio per quanti hanno avuto sinora minor minutaggio. Per il gruppo biancoblu, ora, spazio al girone finale per il successo partendo dal vertice a quota sei assieme a Pineto, Torre Spes, Magic Chieti ed Olimpia Mosciano con nel gruppo anche Venafro, Azzurra Lanciano, Spoltore e Nereto.

Under 17 maschile. Al pari dei colleghi ‘maggiori’ anche l’Ennebici under 17 non lascia scampo ai propri avversari. Giovedì pomeriggio, in trasferta al PalaBcc, i campobassani hanno centrato il referto rosa ai danni di Vasto, cui hanno inflitto un netto 85-13, sintesi di una gara mai in discussione che mantiene i rossoblù al vertice della classifica.

Under 15 maschile. Settimana, invece, poco felice per il team della Cestistica under 15 affidato a Fabio Ladomorzi. I campobassani, infatti, hanno dovuto cedere sia a Termoli (mercoledì) in casa dei Ballers Lab 59-52 che nella giornata di venerdì, tra le mura amiche di Vazzieri, contro Vasto per 39-45.

«A Termoli – il commento di coach Ladomorzi – abbiamo dato vita ad una bella partita, peraltro anche molto tirata. Siamo stati quasi sempre sotto, poi abbiamo preso un margine di due punti a favore, dovendo però alla fine cedere ad un’avversaria che schiera, per effetto della deroga ricevuta, ben due fuoriquota 2007. Nel complesso sono felice per la prestazione, meno per le ingenuità. Nel match interno contro Vasto, invece, di fronte ad un team a conformazione molto green (con ben sette 2009 a referto) avremmo potuto far emergere la nostra fisicità e quanto di buono fatto nel match precedente, ma abbiamo sbagliato troppo in transizione, fallendo anche diversi uno contro zero».

Under 14 maschile. Sconfitta, sabato pomeriggio, anche l’under 14 guidata in panchina da Luigi De Vivo, costretta a cedere a Castel di Sangro sul rettangolo di gioco del team In Movimento per 29-26 col tiro da tre finale che avrebbe potuto significare overtime che entra ed esce.

«Dopo un primo quarto disastroso – spiega il coach – in cui abbiamo realizzato soli tre punti, concedendone loro dodici, siamo risaliti tra secondo e terzo periodo, avvicinandoci ulteriormente a loro nel quarto periodo, ma non essendo fortunati nelle conclusioni dall’arco dei tre punti, entrate e poi sputate dal ferro. Nel complesso, sono soddisfatto della volontà, meno dell’approccio nel primo quarto e della dozzina di conclusioni da sotto fallite».

Under 13 maschile. Nella mattinata odierna (domenica 29 gennaio), infine, c’è stato anche l’esordio del gruppo della Cestistica Campobasso under 13 guidato da Mario Greco. Per il quintetto del capoluogo di regione confronto a Termoli in casa dell’Airino che si è chiuso sul punteggio di 97-11 per i rossoblù al termine di una contesa sempre in pieno controllo.

«Per me – ha affermato il tecnico venafrano – è stato un esordio sul fronte under dal sapore particolare perché, con un gruppo con cui ho lavorato dal minibasket (suo ambito di riferimento, ndr), che ho visto scendere in campo con la giusta dose di motivazione. Sono contento di come i ragazzi hanno approcciato la gara ed è questo il giusto risalto che va dato loro e, anzi, domenica prossima mi auguro che per la nostra prima uscita interna ci sarà anche un discreto drappello di appassionati ad incitarli. Se lo meritano pienamente».

Fonte: Ufficio stampa

Potrebbe interessanti anche:

Pallavolo, Fipav: festa del volley molisano, regione promossa a pieni voti.

Un’occasione per passare in rassegna l’ultima stagione a livello territoriale da un lato e…