Le organizzazioni di volontariato del servizio 118 di trasporto sanitario di emergenza urgenza hanno assicurato la propria attività sul territorio fino al 31 gennaio, data sempre più vicina. Poi potrebbero fermarsi. Aspettano novità da Regione e Asrem affinché si trovi un accordo. 16 le postazioni che costituiscono la rete territoriale 118 Molise. Chiedono un giusto finanziamento che permetta loro di assumere per garantire il servizio. Intanto l’Asrem, con determina del Direttore generale Oreste Florenzano, ha revocato il Regolamento aziendale e l’Avviso di selezione per l’affidamento in convenzione alle organizzazioni di volontariato e alla Croce rossa del servizio 118 di trasporto in forma continuativa precedentemente adottati e la correlata procedura di selezione. Al contempo ha approvato un nuovo Regolamento e Avviso di selezione.
La revoca, ha spiegato l’azienda Sanitaria, si è resa necessario per l’esiguo numero di istanze pervenute che non consente di garantire in modo efficiente il servizio “il quale – si legge nel provvedimento – non può essere affidato solo per le postazioni per le quali sono giunte le candidature, ma deve interessare tutto il territorio regionale. Nei termini previsti, il 17 gennaio,  sono pervenute all’Asrem 12 istanze di convenzionamento, relative a 8 delle 16 postazioni della rete territoriale 118 Molise.
Le associazioni, intanto, vogliono capire i nuovi termini e aspettano un confronto nei prossimi giorni.

Potrebbe interessanti anche:

Rogo di Montecilfone, disposta autopsia su 71enne

La Procura di Larino ha deciso: il magistrato Ilaria Toncini ha disposto l’autopsia …