Pioggia e forti raffiche di vento che nella notte scorsa hanno sfiorato i 70 km orari si sono abbattute sulla costa molisana.

Fin dalle prime ore del mattino i vigili del fuoco insieme agli addetti alla manutenzione del comune di Termoli erano al lavoro per liberare le strade dagli alberi caduti e rami spezzati a causa del vento.

Interrotti i collegamenti via mare con le Isole Tremiti, la Capitaneria di Porto ha diramato un avviso di burrasca fino alla serata di oggi, è previsto mare molto mosso e vento di nord est a forza 8.

Le forti mareggiate hanno causato piccoli danni alle strutture balneari, Domenico Venditti presidente del sindacato balneatori del Molise ci ha riferito che il problema principale è l’erosione della costa : “Questa notte il mare è arrivato dove non si era mai visto in 20 anni, ora bisogna pensare ad accelerare il riferimento delle scogliere che è quasi appaltato, ma abbiamo fiducia nelle organi regionali che hanno lavorato bene finora.”

E’ esondato il fiume Sinarca allagando l’omonima valle, il tratto di strada della provinciale 51 fra Termoli e Petacciato è stato chiuso al traffico.

Situazione critica a Campomarino Lido dove si sono allagati i lidi balneari e le strade a ridosso delle abitazioni.

La neve è caduta anche a Bonefro, Colletorto, Santa Croce di Magliano San Giuliano di Puglia e Casacalenda, i sindaci dei paesi hanno disposto la chiusura delle scuole a questi si è aggiunto in mattinata anche Larino.

Nei comuni di Montenero di Bisaccia, San Giacomo degli Schiavoni e Montorio dei Frentani sono stati segnalati nella notte diversi black out, la situazione è tornata alla normalità in mattinata.

Potrebbe interessanti anche:

Offriva servizi streaming a prezzi stracciati, a processo 37enne iserinino

Offriva in maniera fraudolenta servizi di streaming a prezzi stracciati. Sarebbe questa l’…