Dopo i sostenitori di Stefano Bonaccini e quelli di Elly Schlein, in Molise anche gli esponenti locali del Pd che sostengono Gianni Cuperlo nella corsa alla segreteria del partito escono allo scoperto. I coordinatori provinciali a Campobasso e Isernia della mozione “Promessa democratica insieme a Gianni Cuperlo” sono Michele Durante e Mariantonietta Conti. “Con Cuperlo segretario – affermano in una nota – il Pd tornerà a essere un grande partito di sinistra”.

“Ora o mai più: è, questo, il momento di ricostruire dalle fondamenta il nostro partito. Abbiamo adesso la possibilità di farlo”, Michele Durante, ex presidente del Consiglio comunale di Campobasso, motiva così il suo impegno al fianco di Cuperlo. “Gianni – prosegue – è una persona seria, politicamente generosa, capace e interessata ancora a parlare alle persone. Con lui possiamo recuperare e rinfrancare quel dialogo completamente perso tra Pd e cittadini”.

Nella sua analisi Durante parla anche della delicatezza del momento: “Il congresso nazionale del Pd, congresso che si vuole chiamare costituente, cade in una situazione molto difficile, di profonda crisi dell’intero sistema politico nazionale. Il Pd, in particolare, attraversa una delle sue fasi più difficili. Tutto ci chiede un cambio di rotta e noi siamo qui per individuarla insieme”. Per  l’esponente dem molisano è ora di dire basta “al nocchiero di turno che prende il partito e lo snatura a suo piacimento. Il Pd è altro, altra la sua storia. Noi abbiamo bisogno di collettività, di discussione vera, non di individualismi o, peggio ancora, di correnti”. Da qui l’invito a sostenere la candidatura di Gianni Cuperlo per la segreteria nazionale del Partito democratico: “E’ con persone come Gianni che possiamo immaginare di ricostruire insieme un Paese giusto soprattutto per i più deboli. E con Gianni lo faremo”, conclude Michele Durante.

Potrebbe interessanti anche:

Offriva servizi streaming a prezzi stracciati, a processo 37enne iserinino

Offriva in maniera fraudolenta servizi di streaming a prezzi stracciati. Sarebbe questa l’…