Il settore dell’edilizia in Molise, chiude l’anno con un insolito segno positivo. A dirlo sono i dati delle Casse edili molisane, secondo cui nei primi otto mesi del 2022, il numero delle ore lavorate è aumentato del 34 per cento rispetto allo stesso periodo del 2021 e del 64 per cento rispetto al 2019. Una prosecuzione della crescita che si è registrata soprattutto nell’edilizia residenziale. A trainare la ripresa il super bonus. Un provvedimento, quello emanato dal governo che ha dato una boccata di ossigeno ad un settore ormai alla canna del gas. Il bilancio dell’anno che sta per chiudersi è stato tracciato nel corso della conferenza stampa organizzata a Campobasso dal presidente di Acem-Ance, Corrado Niro che,pur esprimendo soddisfazione per l’andamento del 2022 ,  si è detto tuttavia preoccupato per il prossimo anno, quando cesseranno gli effetti positivi del superbonus. In più resta aperto il capitolo ricostruzione. Di Niro ha denunciato l’assenza di stanziamenti da parte ella Regione, nonostante i fondi da Roma siano arrivati. L’appello dei costruttori edili alle istituzioni è quello di aprire con urgenza un tavolo di confronto per affrontare in maniera organica il problema che da sempre attanaglia il settore.

Potrebbe interessanti anche:

Gianni Stinziani eroe civile insignito dal Presidente Mattarella, gli auguri del sindaco di Trivento, Pasquale Corallo

Gianni Stinziani eroe civile insignito del Presidente Mattarella, gli auguri del sindaco d…