Per il secondo anno consecutivo Venafro ospita il campionato regionale di scacchi. La competizione per stabilire chi è il più forte giocatore molisano si svolgerà all’interno di un torneo nazionale al quale parteciperanno giocatori di livello nazionale ed internazionale provenienti da varie parti d’Italia. L’appuntamento è per il 3 e 4 dicembre prossimi nella location del Venafro Palace Hotel. Il torneo è organizzato dal circolo scacchi “Leopoldo Pilla” guidato dal maggiore Mario Giacona con il supporto del delegato regionale per il Molise della Federazione Scacchistica Italiana, Donato Di Memmo.

Si tratta di un vero e proprio festival articolato su due tornei. Il primo, denominato Open A, è aperto ai giocatori che hanno un punteggio superiore ai 1.600 punti elo, il secondo, denominato Open B, è riservato ai giocatori che sono sotto la soglia dei 1.600 punti. Il punteggio elo è attribuito dalla Federazione in base ai risultati conseguiti dai giocatori nei vari tornei omologati dalla FSI e disputati in tutto il mondo. Il torneo si giocherà su 5 turni e per ognuna delle partite i giocatori avranno a disposizione un’ora ciascuno con un incremento, per ogni mossa, di 30 secondi. A 48 ore dall’inizio del torneo risultano iscritti all’Open A 45 giocatori, mentre sono 26 quelli che parteciperanno all’Open B per un totale di 71 giocatori. E’ tuttavia possibile iscriversi fino alla mattinata di sabato 3 dicembre presso la sede di gioco. Il montepremi complessivo supera i 1.500 euro. Il titolo di campione regionale sarà assegnato al giocatore molisano che otterrà il miglior piazzamento nell’Open A.

Il campione in carica è Giancarlo Iadicola di Venafro, iscritto al circolo “L.Pilla”, che lo scorso anno, a sorpresa, è riuscito a sbaragliare l’agguerrita concorrenza regalando a Venafro il primo titolo regionale della sua storia. Quest’anno però non sarà facile per Iadicola difendere il titolo. Il favorito d’obbligo è il candidato maestro Antonio Petruccioli di Jelsi, tesserato per il circolo scacchi “Monforte” di Campobasso, che il titolo se l’è aggiudicato già otto volte, l’ultima nel 2019. Petruccioli, che alla precedente edizione non aveva partecipato, è sicuramente il giocatore più forte del Molise. Ma non mancano altri pretendenti come i suoi compagni di circolo campobassani Pierluigi Camarda (categoria prima nazionale), Francesco Terzano (prima nazionale), Elia Tirro (seconda nazionale) e l’isernino Alessandro Di Salvo (seconda nazionale), tesserato per il circolo “L. Pilla”. Tra gli altri venafrani, oltre all’uscente Iadicola, cercheranno di farsi valere Giuseppe Russo (seconda nazionale) mentre dovrebbe dare forfait Roberto Paolone.

Nell’Open A giocherà una vera e propria leggenda dello scacchismo italiano ed europeo, il Grande Maestro Sergio Mariotti, primo italiano nella storia ad ottenere questo titolo. Ai nastri di partenza ci sarà anche il Maestro Internazionale Duilio Collutiis, i Maestri Savino Lattanzio, Enrico Messina ed Alessandro Pompa e ben 8 Candidati Maestri. Tra questi uscirà il vincitore del torneo. Nell’Open B, riservato ai giocatori con un punteggio inferiore ai 1.600 punti elo, la vittoria dovrebbero giocarsela, in base al punteggio elo, Alessandro Delli Veneri, Vittorio Gallucci, Nicola Perrotta, Giovanni Saccone, Massimiliano Trematerra, Michelangelo Tammaro e il giovanissimo Arseniy Slobodyan, ma occhio anche al molisano Stefano Sorbo, under 14, che potrebbe essere l’outsider. Si comincia sabato mattina alle 10. Gli iscritti provengono, oltre che dal Molise, da Puglia, Campania, Lazio, Marche e uno anche dalla Bielorussia.

Potrebbe interessanti anche:

Offriva servizi streaming a prezzi stracciati, a processo 37enne iserinino

Offriva in maniera fraudolenta servizi di streaming a prezzi stracciati. Sarebbe questa l’…