ICity Rank, la classifica sulla digitalizzazione dei Comuni firmata FPA, società del gruppo Digital360 e resa nota qualche giorno fa, mostra un quadro d’insieme riferito alle amministrazioni comunali, nel quale ben s’inserisce anche il Comune di Campobasso, in special modo per quanto riguarda alcuni servizi specifici.

Infatti, i risultati che FPA ha reso noti attraverso ICity Rank 2022 testimoniano, in linea generale, come vi sia un aumento del livello medio di digitalizzazione delle città, con una riduzione complessiva delle distanze dal vertice e indicano chiaramente che si apre una nuova fase per i Comuni, una fase in cui è necessario stimolare la fruizione effettiva dei servizi online da parte dei cittadini, rendere i social e le app veri strumenti di partecipazione alle decisioni, utilizzare le tecnologie per creare strumenti integrati di monitoraggio. Grazie all’importante disponibilità di risorse del PNRR, il 2023 si prospetta come un anno di ulteriore crescita in cui altre realtà potranno completare il primo stadio del processo di digitalizzazione.

E proprio in questa nuova fase il Comune di Campobasso, dati alla mano, mostra di esserci già entrato. Infatti, proprio l’Amministrazione del Capoluogo di regione del Molise è l’unica città del Mezzogiorno presente tra le prime dieci della speciale graduatoria relativa alle Piattaforme abilitanti.

Le piattaforme digitali nazionali abilitanti favoriscono l’accesso agli strumenti resi disponibili on line dalle amministrazioni. FPA misura in modo sistematico la diffusione di questi strumenti da cinque anni, riconfigurando annualmente la struttura dell’indice per tener conto della evoluzione delle piattaforme disponibili

In testa alla graduatoria di questo indice si trovano tre città di dimensione medio piccola come Cremona, Cesena e Lodi. Campobasso, come detto, unica realtà amministrativa del Mezzogiorno, si posiziona in ottava posizione. Solo tre capoluoghi metropolitani (Milano, Genova e Firenze) si collocano nella top ten, rispettivamente in quarta, quinta e decima posizione. Ma c’è di più: dalla primavera 2021 tutti e 108 i comuni capoluogo hanno attivato pagamenti attraverso la piattaforma PagoPA; ebbene il Comune di Campobasso è addirittura in testa nella Top 5 dei capoluoghi per transazioni per abitante cumulate, svolte proprio attraverso la piattaforma PagoPA, precedendo addirittura Milano, Modena, Ragusa e Firenze.

Potrebbe interessanti anche:

Offriva servizi streaming a prezzi stracciati, a processo 37enne iserinino

Offriva in maniera fraudolenta servizi di streaming a prezzi stracciati. Sarebbe questa l’…