Tredicesima giornata di campionato, weekend scorso positivo per le compagini molisane che sono uscite imbattute dai rispettivi match. La piena posta in palio è stata portata a casa soltanto dal Vastogirardi che sul difficile campo di Avezzano si è imposto per due a uno. Una vittoria attesa dagli alto molisani per ben sette giornate che ha consentito di interrompere il digiuno dai tre punti che durava dal nove ottobre. Il match si è messo subito in salita con l’infortunio della difesa molisana, incomprensione tra Gargiulo e l’estremo difensore Petriccione che ha permesso all’Avezzano di passare in vantaggio, Ruggieri – Calemme già alla fine del primo tempo cambiano le sorti dell’incontro. Nella seconda frazione gli alto molisani sono stati bravi a soffrire e con un pizzico di fortuna hanno portato a casa tre punti preziosi. Squadra al lavoro già da ieri per preparare il secondo turno consecutivo in trasferta, domenica si viaggerà alla volta di Senigallia.

capitan Ruggieri

Il prossimo avversario del Vastogirardi arriva dal pareggio maturato contro il Matese. Secondo zero a zero consecutivo per gli uomini di Urbano che non sono riusciti a scardinare la difesa marchigiana. Squadra in salute quella del Matese con una striscia positiva allungata a ben otto turni consecutivi. L’impressione, però, è che senza il talento di Vittorio Esposito la squadra faccia fatica a trovare la via del gol, due gare senza di lui e zero gol all’attivo. A differenza del pari maturato a Vastogirardi, questa domenica il Matese ha costruito qualche occasione in più grazie anche al recupero di Napoletano e Salatino ma il pareggio è tutto sommato il risultato più giusto per quanto visto sul terreno di gioco del Ferrante. Prossimo turno affascinante e complicato allo stesso tempo, il calendario prevede la trasferta contro la Sambenedettese in netta ripresa con sei punti in due partite.

Termoli

Il rammarico più grande della giornata è quello del Termoli che è stato raggiunto dal Montegiorgio soltanto nei minuti finali. Peccato perché gli adriatici sono andati vicini alla prima vittoria in campionato, tre punti che sarebbero stati meritati e che, soprattutto, avrebbero potuto portare un po’ di serenità all’ambiente giallo-rosso. Nella giornata di lunedì sono iniziate a circolare voci di una cordata interessata a rilevare la società guidata dal presidente Flaviano Montaquila. Rumors parlano di una trattativa in corso per la cessione del club al gruppo imprenditoriale capeggiato da Gianni Tuosto, già nel mondo del calcio con Barletta e L’Aquila. Sembra che la trattativa sia stata avviata già da diverse settimane ma la stessa si troverebbe in fase di empasse a causa della distanza economica tra l’offerta avanzata dai possibili acquirenti e le richieste del patron Montaquila. Di recente lo stesso presidente aveva manifestato, sui canali social, il proprio rammarico nei confronti del mondo giallo-rosso, aspettandosi un maggiore coinvolgimento delle istituzioni e soprattutto dell’imprenditoria locale. Un idillio ormai spezzato con la tifoseria termolese che, nonostante tutto, non ha mai fatto mancare il proprio supporto ai ragazzi. Per quanto riguarda la rosa potrebbero esserci diverse partenze e sono sempre più insistenti le voci di una smobilitazione generale, motivo per cui la cordata di acquirenti avrebbe interesse a raggiungere il prima possibile il closing, in modo tale da poter intervenire sul mercato invernale e dare una svolta ad una stagione. La classifica è ancora molto corta e la salvezza è ancora un obiettivo possibile.

Potrebbe interessanti anche:

Nuoto, XXIV Coppa Città del Vasto, vince  l’H2O SPORT. Di Amoruso e Smaldino le migliori prestazioni tecniche assolute

Il ritorno in grande stile dell meeting nazionale di nuoto  XXIV Coppa Città del Vasto, te…