Dopo otto giornate di campionato prosegue lo scontro a distanza tra l’EnergyTime Spike Devils Campobasso e il Sarroch. La capolista il prossimo fine settimana ospiterà i molisani. I ragazzi di mister Maniscalco arriveranno a questo match galvanizzati dal successo conquistato contro il Cus Cagliari, altra formazione del girone G costruita per il vertice della classifica.

Il pubblico delle grandi occasioni presente alla Palestra dell’Istituto Montini – Pertini – Cuoco, nonostante l’insolito orario, primo servizio alle ore 19.30 per il big match di giornata che non ha disatteso le aspettative della vigilia. Tre i set giocati. In avvio di gara il Cus Cagliari è riuscito a mettere la testa avanti. Nonostante qualche errore in fase di ricezione e al servizio la Spike ha concesso solo un punto di vantaggio agli ospiti. Sul 15 pari due punti in successioni di Scarpi e Rescignano hanno concesso il sorpasso. La formazione sarda è rimasta attaccata al set. Il muro di Muscarà sull’attacco del centrale Menicali è out, parziale sul 23-22 e time out chiamato dalla panchina. Il diagonale di Rescignano ha consegnato alla Spike la prima palla set affidata alla battuta di Cannazza, subentrato dalla panchina. Un’invasione a rete e il solito Menicali hanno riequilibrano il punteggio sul 24 pari. Minuti e il punto messo a terra da Rescignano, dopo un lungo scambio, hanno permesso ai padroni di casa di vincere il primo set 26-24.

Gara molto equilibrata anche nel secondo periodo con il Cus Cagliari che ha costruito un mini vantaggio di +3 sul 9-12, subito ridotto da Corrieri e Scarpi. Entrambi i sestetti hanno osato molto nel gioco e al servizio, per una gara che è stata giocata sempre punto a punto. Sul 22 pari mister Maniscalco ha effettuato un doppio cambio: Esposito per Ricco e Del Fra per Corrieri, quest’ultimo chiamato al servizio ha realizzato subito un ace. Sull’azione seguente il muro di Muscarà ha costretto gli ospiti al time-out per annullare la palla set. Sartirani per il 24-23. Il Cus Cagliari è stato bravo a restare attaccato al match, così come la Spike a non perdere lucidità: Corrieri ha messo a terra il punto del 32-31 poi il muro di Rescignano ha fato esplodere il pubblico di casa per un set vinto 33-31, dopo 43 minuiti di gioco.

Il Cus Cagliari nonostante il gap di 2-0 nel conto set non si è fatto abbattere ed infatti ha avuto un buon approccio al terzo game. Rescignano, il muro di Minuti e Corrieri hanno fissato il +3 dell’8-5, che è stato subito recuperato dal sestetto di mister Ammendola. Gara in assoluto equilibrio, il Cus Cagliari sul +1 del 23-24 ha pagato una serie di errori al servizio e in fase di ricezione che hanno portato la contesa sul 26 pari. Il punto di Minuti e un’ invasione a rete dei sardi hanno chiuso il match 28-26. Per una gara durata quasi due ore che ha confermato la fase di crescita dell’EnergyTime Spike Devils Campobasso e consolidato il secondo posto in classifica. All’orizzonte adesso il secondo big match consecutivo per i molisani, la prima trasferta in terra sarda ospiti della capolista Sarroch.

ENERGYTIME SPIKE DEVILS CAMPOBASSO 3

CUS CAGLIARI 0

(26/24, 33/31, 28/26)

CAMPOBASSO: Rescignano 18, Minuti 11, Corrieri 15, Scarpi 13, Muscarà 6, Ricco, Santucci (L); Cannazza, Del Fra 2, Esposito L. Ne: Sulmona, Di Nisio, Calcutta e Mottola (L2). All.: Maniscalco.

CAGLIARI: Muccione, Boesso, Sartirani, Calarco, Enna, Menicali, Vitali (L); Durante, D’Elia. Ne: Ammendola, Seu e Floris (L2). All.: Ammendola.

ARBITRI: Pazzaglini e Bonomo (Roma).

NOTE: cartellino giallo a Maniscalco (allenatore Campobasso) sul 13-12 del terzo set. Durata set: 29’, 43’ e 39’. Campobasso: battute vincenti 2, battute sbagliate 13, muri 13. Cagliari: bv 2, bs 12, m 13.

Fonte: Ufficio stampa

Potrebbe interessanti anche:

Nuoto, XXIV Coppa Città del Vasto, vince  l’H2O SPORT. Di Amoruso e Smaldino le migliori prestazioni tecniche assolute

Il ritorno in grande stile dell meeting nazionale di nuoto  XXIV Coppa Città del Vasto, te…