Le famiglie molisane nel 2022 pagano in media 246 l’anno per la tassa dei rifiuti (Tari) rispetto ai 314 della media nazionale, con alcune differenze tra i capoluoghi: si va dai 277 euro di Campobasso ai 215 euro di Isernia. In Molise, la tariffa è aumentata dell’1,6% rispetto al 2021, con un aumento in particolare a Isernia pari al 2,4%. Per quanto attiene la raccolta differenziata, a livello regionale siamo al 55,5% rispetto al 63% della media nazionale. È il quadro che emerge dalla annuale rilevazione dell’Osservatorio prezzi e tariffe di Cittadinanzattiva. L’indagine sui costi sostenuti dai cittadini per lo smaltimento dei rifiuti in tutti i capoluoghi di provincia prende come riferimento nel 2022 una famiglia tipo composta da 3 persone ed una casa di proprietà di 100 metri quadri.

Potrebbe interessanti anche:

Inchiesta riciclaggio a Molise, consiglieri di minoranza chiedono incontro al Prefetto

“Siamo preoccupati per quanto sta accadendo nella piccola comunità di Molise, per questo a…