Lavoratori dell’esattoria di Isernia a rischio. Il loro posto di lavoro potrebbe saltare a causa dei piani di gestione diretta di IMU, TASI e TARI del Comune di Isernia. L’amministrazione comunale, come si legge nel documento di convocazione, ratificherà tale decisione nel prossimo Consiglio comunale del 29 novembre.

All’Agenzia delle Entrate, invece, l’affidamento della riscossione coattiva delle entrate dell’ente di Palazzo San Francesco.

Sarebbero già sul piede di guerra le famiglie interessate dalla nuova misura comunale, pronte a dare battaglia per tutelare l’esattoria comunale.

Potrebbe interessanti anche:

Offriva servizi streaming a prezzi stracciati, a processo 37enne iserinino

Offriva in maniera fraudolenta servizi di streaming a prezzi stracciati. Sarebbe questa l’…