Avviata da Cittadinanzattiva Molise in due scuole, l’Istituto comprensivo ‘Francesco Jovine’ di Campobasso e l’Istituto comprensivo ‘San Giovanni Bosco’ di Isernia, l’iniziativa ‘A scuola di sicurezza’, progetto di promozione della sicurezza attraverso la ‘peer education’. Il percorso di formazione e sensibilizzazione è rivolto, in ogni Istituto, ad una classe 4/a della Primaria e una classe 2/a della Secondaria e terminerà a giugno 2023. L’obiettivo è tutelare il benessere e la sicurezza scolastica attraverso il coinvolgimento e il potenziamento delle conoscenze dei suoi protagonisti affinché diventino ‘Tutor della sicurezza’, protagonisti consapevoli del proprio benessere. Il progetto sarà realizzato grazie ai fondi Otto per Mille della Chiesa Evangelica Valdese. A vent’anni dalla tragedia della scuola ‘Francesco Jovine’ di San Giuliano di Puglia, Cittadinanzattiva Molise ha scelto, tra i vari ambiti proposti dalla Chiesa Valdese, la promozione del benessere nelle scuole, “da sempre – è spiegato in una nota – tema di particolare interesse dell’organizzazione, tra le prime a denunciare la situazione emergenziale in cui versava l’edilizia scolastica”. Il 31 ottobre 2002, nel crollo della scuola del paese a seguito di una forte scossa di terremoto, persero la vita 27 bambini e la loro maestra. “Quella tragedia – spiega Cittadinanzattiva – rese evidente in modo drammatico a tutto il Paese quale fosse la realtà di buona parte degli edifici scolastici”. Ogni classe parteciperà a incontri teorico-pratici tenuti da formatori esperti al termine dei quali saranno consegnati gli attestati di partecipazione come ‘Tutor della sicurezza’, simbolo di cittadini attivi e consapevoli.

Potrebbe interessanti anche:

Inchiesta riciclaggio a Molise, consiglieri di minoranza chiedono incontro al Prefetto

“Siamo preoccupati per quanto sta accadendo nella piccola comunità di Molise, per questo a…