Nella Piazza D’Armi della Scuola Allievi Agenti della Polizia di Stato “Giulio Rivera” di Campobasso manifestazione nel corso della quale è stata svelata una ” Panchina Rossa” donata dagli Allievi del 218° Corso di Formazione della Scuola Giulio RIVERA di Campobasso quale simbolo della commemorazione della “Giornata mondiale contro la violenza sulle donne”.

Un manufatto di notevole valore simbolico e comunicativo. La parola STOP raffigurata attraverso movimenti coordinati da parte degli Allievi Agenti schierati. Un simbolo – ha detto il Direttore della Scuola allievi Valeria Moffa – che resterà sotto gli occhi di tutti gli allievi che si avvicenderanno, sempre, a ricordare loro l’impegno quotidiano nel contrasto a qualsiasi forma di violenza”. Il capocorso ha poi deposto un mazzo di fiori sulla panchina e un altro ha regalato un lavoro in vetro alla Polizia. Toccante l’esibizione canora dell’Allieva Debora BALZANO con la canzone “Combattente” di Fiorella Mannoia.

Dopo la solenne cerimonia dell’Alza Bandiera, il Direttore Moffa, nel salutare e ringraziare le autorità civili, militari e religiose, intervenute nonché gli alunni delle scuole elementari ”F.D’Ovidio” e del Liceo Artistico ”Manzù” di Campobasso, ha inteso rimarcare l’impegno quotidiano della Polizia di Stato nella lotta contro la violenza sulle donne.

Il Questore Vito Montaruli ha voluto sottolineare l’impegno comunicativo della Polizia di Stato attraverso la campagna permanente contro la violenza di genere denominata “…questo non è amore.”, rimarcando la necessità di rendere ordinari e concreti i valori che hanno ispirato l’evento, rassicurando tutti sul profìcuo e costante lavoro degli uomini e delle donne della Polizia di Stato e delle altre forze di polizia nella dura lotta contro i crimini di genere.

Potrebbe interessanti anche:

Inchiesta riciclaggio a Molise, consiglieri di minoranza chiedono incontro al Prefetto

“Siamo preoccupati per quanto sta accadendo nella piccola comunità di Molise, per questo a…