Successo faticoso e meritato per il Campobasso contro il Venafro. Partita ostica per i ragazzi di mister Di Meo, la squadra bianconera ben schierata da Camorani, ha venduto cara la pelle. Decisivo il colpo di testa messo a segno da Ripa, su pregevole assist di Tizzani al dodicesimo del secondo tempo. I rossoblu sono scesi in campo con tutt’altra cattiveria agonistica rispetto alla sconfitta maturata contro il Casertano, bisognava assolutamente riprendere il cammino ed il successo porta in dote maggiore serenità. Non solo, grazie ai tre punti di domenica, il Campobasso ha allungato in classifica, momentaneamente sull’Isernia che dovrà recuperare domani la gara interna contro il Guglionesi rinviata per pioggia, ed in modo netto sull’Aurora Alto Casertano sconfitta sabato dal Campomarino. Distanza ristabilite dai campani, nuovamente a cinque lunghezze, stesso distacco anche per i biancocelesti di De Bellis che domani cercheranno il successo per tornare a meno due dai lupi. Da segnalare l’ottimo percorso della Turris, i santacrocesi neopromossi sono piombati in quarta posizione, in piena zona play off, grazie al successo maturato a Castel di Sangro. Complimenti alla società e a tutta la squadra per questo avvio da incorniciare.

la gioia del Campomarino

Detto del campionato le attenzioni si spostano sulle gare di ritorno dei quarti di finale di coppa Italia in programma domani pomeriggio. Tre match, la sfida tra Isernia e Venafro si giocherà mercoledì prossimo 30 novembre considerato il recupero che vede impegnati gli uomini di De Bellis domani pomeriggio. A Selvapiana il Campobasso attende il Ripalimosani, si riprende dallo zero a zero maturato al Vitantonio. I rossoblu cercano il pass al cospetto di una squadra di Promozione che ha dimostrato, due settimane fa, di essere un avversario sicuramente superiore a diverse squadre di Eccellenza. Pressione tutta per il Campobasso obbligato al passaggio del turno, al contrario il Ripalimosani giocherà con maggiore serenità con l’obiettivo di mantenere la qualificazione sul filo dell’equilibrio. Il Bojano riceve al Colalillo l’Aurora Alto Casertano, nella gara d’andata 1 a 0 per i campani. Favori del pronostico per il team di mister D’Ovidio che dovrà guardarsi dall’ardore casalingo dei matesini. Il Bojano in particolare in casa è un avversario temibile, anche per le capacità di sfruttare al massimo il terreno di gioco del Colalillo, allentato dalle recenti precipitazioni. Infine, il Campomarino riceve la Turris, anche qui un solo di gol di scarto, 1 a 0 per i santacrocesi all’andata. In palio una semifinale storica, le due società sono le matricole terribili della stagione 2022/2023.

Potrebbe interessanti anche:

Calcio, Eccellenza, il Venafro accede alle semifinali di Coppa Italia. Clima di smobilitazione per l’Aurora Alto Casertano

Completato il quadro delle semifinaliste di Coppa Italia. Passaggio del turno per il Venaf…