Mi trovo costretto a non accettare ricoveri nel reparto di ortopedia del San Timoteo, nell’impossibilità di garantire la sicurezza e le cure appropriate ai pazienti.

Poche righe, inviate al presidente della Regione e commissario alla sanità Toma, al direttore dell’Asrem Florenzano, per certificare una situazione di emergenza che si è creata nel reparto di ortopedia dell’ospedale di Termoli a causa del Covid.

Sono infatti risultati positivi al virus un’infermiera due oss e due pazienti, dei quali una è stata trasferita a malattie infettive l’altra è in attesa di essere spostata.

Una notizia postata sul suo profilo dall’avvocato Vincenzo Iacovino, che ha poi commentato in maniera più che ruvida la situazione.

Mentre i politicanti blaterano, ha scritto Iacovino, la sanità molisana chiude ogni giorno e i vertici hanno dimostrato di non aver saputo gestire la fase di emergenza, ma nemmeno quella ordinaria, ha aggiunto il legale del comitato Vittime del Covid.

Proprio qualche giorno fa, il gup di Campobasso, su richiesta della stessa procura ha archiviato un primo troncone dell’inchiesta.

I sindaci sono, impotenti, ha intanto ribadito Iacovino, la sanità privata occupa ogni vuoto lasciato colpevolmente dalla sanità pubblica malgestita. La politica dei furbi e delle lobby, ha concluso, si sta riorganizzando per continuare ad occupare il Molise.

Potrebbe interessanti anche:

Nuovo ricovero per Bregantini, la Diocesi: “L’arcivescovo affronta con serenità questa ulteriore prova”

Nuovo ricovero per monsignor Giancarlo Bregantini. Dopo quello al Neuromed delle settimane…