Schiaffi in faccia fino a farlo cadere, poi gli ha sfilato il portafogli con tutti i soldi ed è scappato. Vittima un anziano di 83 anni di Termoli. Il suo aggressore, 36 anni di San Giovanni Rotondo, è stato arrestato, insieme alla complice, 40 anni. Lei, ex badante del pensionato, ha fatto da palo, ha permesso all’uomo di entrare in casa dell’anziano.
La coppia, con precedenti penali, rintracciata a Chieuti, dovrà rispondere di lesioni personali, rapina aggravata ed estorsione. Scrupolosa l’attività d’indagine dei carabinieri, dopo la denuncia del pensionato.

Due gli episodi sotto la lente degli investigatori: il 25 ottobre scorso il 36enne e la donna avevano tentato di rapinare l’anziano all’interno di una Chiesa di Termoli, ma non ci erano riusciti, “disturbati” dal dall’arrivo di alcuni fedeli. Ma il pomeriggio del giorno successivo il piano è andato in porto: l’uomo, aiutato dalla complice, originaria di Termoli, che ha fatto da “palo” all’esterno dell’abitazione del pensionato, con un pretesto si è fatto aprire la porta di casa dall’anziano: in un attimo lo ha aggredito portando via i soldi. Immediate le indagini. L’uomo di 36 anni è finito in carcere a Larino, la donna ai domiciliari.

Potrebbe interessanti anche:

Inchiesta riciclaggio a Molise, consiglieri di minoranza chiedono incontro al Prefetto

“Siamo preoccupati per quanto sta accadendo nella piccola comunità di Molise, per questo a…