Privati accreditati in sanità: scende in campo l’associazione nazionale di categoria, l’Aiop, che ha organizzato per domani a Campobasso una conferenza stampa dal titolo: “Operazione verità”.

Il punto di partenza – sostengono dall’Aiop – sono una “serie di polemiche e attacchi rivolti agli operatori privati della sanità, ricorrendo a mere strumentalizzazioni di carattere politico elettorale”. Il riferimento che fa l’organizzazione di categoria è ad una serie di dichiarazioni da parte di esponenti politici regionali e da un Piano Operativo Sanitario definito punitivo.

Va ricordato che nei giorni scorsi il Consiglio regionale del Molise si è riunito in sessione monotematica proprio sul tema sanità e che gli attacchi più duri, soprattutto sul tema dei contratti del budget e dell’extrabudget, sono arrivati dal fronte 5 Stelle. Sono stati proprio i pentastellati ad esprimere un plauso al decreto col quale il Commissario ad acta, Donato Toma, ha posto un limite invalicabile al budget per le strutture private accreditate fissando l’asticella a 101 milioni di euro divisi in 48 milioni e mezzo per le prestazioni regionali e 52 e mezzo per quelle extraregionali.

Scatta da questi due punti quindi l’operazione verità alla quale parteciperanno i massimi vertici delle due principali strutture private in regione: Neuromed e Gemelli. Saranno quindi presenti per la prima il Presidente Giovanni de Gaetano e il Direttore scientifico Luigi Frati, mentre per la seconda il presidente Stefano Petracca e il direttore del Dipartimento di Cardio Chirurgia, Antonio Calafiore.

Posti letto, saldo positivo tra mobilità attiva e passiva, erogazione di prestazioni altamente specialistiche: saranno questi i temi dell’appuntamento che è un unicum nel suo genere, posto che per la prima volta in assoluto i vertici delle due strutture si presentano in maniera congiunta a difesa delle proprie ragioni.

Potrebbe interessanti anche:

Il programma dell’associazione culturale “La storia di Serafino” di Trivento per ricordare Cristiano Paparella

Il programma dell’associazione culturale “La storia di Serafino” di Trivento per ricordare…