Equilibrio totale nel girone F. L’ottava di campionato, appena andata in scena, ha registrato un nuovo cambio in vetta alla classifica, occupata questa volta dal Trastevere a quota 16 punti. Ancora non si sono delineate le gerarchie, a testimonianza del fatto che ben 12 squadre sono raccolte in soli 6 punti. Un torneo davvero incerto dove sarà importantissimo trovare continuità e cercare di muovere la classifica domenica dopo domenica. Concetto ben compreso nelle ultime giornate dal Termoli di mister Esposito che ha conquistato, meritatamente, un ottimo punto sul campo dell’ex capolista Fano. Un pareggio che porta in dote morale ed entusiasmo, la squadra è in forma mentale e fisica e lo sta dimostrando con prestazioni davvero importanti contro avversari di livello. In entrambe le partite lontane da casa i termolesi sono andati in svantaggio e hanno rimontato il punteggio, a comprova del fatto che i giallo rossi sono in fiducia e hanno consapevolezza dei propri mezzi. Una nota in particolare la merita il giovane attaccante Carnevale che ha messo a segno il quinto centro stagionale, sicuramente l’uomo in più di questo inizio di campionato termolese. I numeri, però, nel calcio sono un dato significativo e registrano ancora lo zero nella casella delle vittorie per gli adriatici. Domenica si tornerà al Cannarsa con il calore del pubblico amico e con l’obiettivo di trovare la prima gioia stagionale davanti ai propri supporters. Avversario di turno il Matese, la squadra più in forma del girone F, tre vittorie consecutive per i campani che nello scorso turno hanno regolato la Vastese con il più classico dei risultati 2 a 0. Vantaggio degli uomini di Urbano che è arrivato con il colpo di testa di Sorrentino, raddoppio servito dal solito Vittorio Esposito. Per il fantasista di San Martino in Pensilis è il quinto centro stagionale, a prescindere dai gol, il numero 10 si sta mettendo la squadra sulle spalle con grande personalità. Lo sa bene mister Corrado Urbano che, in queste ultime uscite, lo ha liberato da compiti tattici permettendogli di svariare su tutto il rettangolo di gioco e di cucire le trame offensive del Matese. Vincere aiuta a vincere e sicuramente i bianco verdi viaggeranno alla volta di Termoli con il vento in poppa e con l’obiettivo di allungare la striscia di successi.

 

Un Vastogirardi sfortunato ha impattato al Di Tella contro il Roma City. La squadra di Coletti ha imposto il proprio gioco dal primo al novantesimo minuto ma è andata in svantaggio nel primo tempo su una disattenzione difensiva. Tantissime le occasioni sciupate dagli alto-molisani, con il portiere romano migliore in campo. Per fortuna ci ha pensato capitan Ruggieri con una punizione magistrale a riportare il punteggio in parità. Un gol fantastico da oltre 30 metri con la palla che si è incastonata sotto l’incrocio dei pali, il marchio di fabbrica del capitano giallo blu che in questi anni ci ha abituato a prodezze del genere. Nei minuti di recupero il Vastogirardi ha cercato di sfruttare la superiorità numerica ma il poco tempo a disposizione e la solidità difensiva del Roma City hanno spinto la partita al definitivo uno a uno. Al di là del pareggio, il Vastogirardi si sta dimostrando una solida realtà del campionato, 7 i risultati utili consecutivi per un quinto posto in solitaria  a sole due lunghezze dalla capolista Trastevere. Settimana di preparazione in vista della gara contro la Vastese sul neutro del Civitelle di Agnone. Gli abruzzesi, dopo la sconfitta di Matese, hanno deciso di cambiare rotta sollevando dall’incarico Giuseppe Ferazzoli. La guida tecnica è stata affidata ad Alessandro Lucarelli che nella giornata di ieri ha diretto il primo allenamento.

la grinta di capitan Ruggieri

Potrebbe interessanti anche:

Basket, la Molisana Magnolia, chiude al terzo posto il triangolare precampionato. Successo, dopo un tempo supplementare, contro il Battipaglia. Per Dedić una notevole performance offensiva

OMEPS SILOTRAILERS PB63 BATTIPAGLIA 74 LA MOLISANA MAGNOLIA CAMPOBASSO 78 (dopo un tempo s…