Al via in Molise le iniziative per celebrare i 20 anni dalla tragedia del terremoto del 31 ottobre 2002. Venti anni dopo l’evento che più ha segnato la storia recente del Molise, in attesa delle commemorazioni di fine mese, arriva il progetto “San Giuliano di Puglia, la storia di un borgo antico” curato dall’associazione culturale Best Stage. Nel paese ridotto a macerie dal sisma del 2002, distrutto dal dolore della morte di 27 bambini e della loro maestra, il 22 e 23 ottobre prossimi si svolgeranno importanti iniziative mirate, attraverso la conoscenza e l’approfondimento di territorio e storia, a indagare il delicato rapporto tra “uomo e natura”. Tra queste, molto atteso, uno degli spettacoli teatrali più intensi firmati da Andrea Ortis “Il Vajont di tutti, riflessi di speranza”. Costruito con la collaborazione del bando della Regione Molise “Turismo è cultura”, il patrocinio del Comune di San Giuliano di Puglia e il contributo di numerose associazioni locali, il progetto “San Giuliano di Puglia, la storia di un borgo antico” sarà presentato a Campobasso il prossimo mercoledì 12 ottobre nel corso di una conferenza stampa nella sede della Fondazione Molise Cultura in via Milano.

Potrebbe interessanti anche:

Torna il maltempo su tutta la regione: neve anche in collina e danni causati dal vento forte

Torna il maltempo su tutto il Molise. Dalla notte scorsa disagi per le nevicate e per il f…